Workshop

WORKSHOP ONLINE

Costume concept artist e visual development designer

con Christian Cordella

a cura del prof. Tommasso Lagattolla

 

Gli studenti interessati devono comunicare la partecipazione

scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

LUNEDI' 20 LUGLIO ore 17:00

MARTEDI' 21 LUGLIO  ore 17:00

 

PER PARTECIPARE COLLEGARSI AL LINK SEGUENTE

https://meet.google.com/idb-ixbc-emk

 

 

La partecipazione alle due giornate di workshop riconosce 1 CFA

 

Giovedì 30 gennaio dalle h. 9, presso la sede di Bari dell’Accademia, si terrà un workshop-seminario tenuto da Anna D’Elia, dal titolo: “Pino Pascali, l’uomo che cammina nudo”.
Agli studenti partecipanti sarà riconosciuto 0,50 CFA.


20, 21 e 22 Novembre 2019. Accedi al sito istituzionale per effettuare la registrazione

Presso URBAN CENTER (Ex Caserma Rossani) - Giovedì 31 Ottobre 2019 - Ore 11.00 - 0,5 CFA per gli studenti

Programma in allegato

Sabato 01 giugno 2019

Sede di Bari

 

ore 10.30 - 15.30

Clicca qui per iscriverti a uno dei quattro workshop

 

Workshop #1 : 0.5 CFA

Esercizi di stile per la creatività

Giochi e storie per sviluppare l’idea creativa

a cura della prof.ssa Emanuela Ferri

con Gigi Buonsante (docente e designer) e Riccardo Boccuzzi (docente)

Scarica il programma di questo workshop

 

Workshop #2 : 0.5 CFA

Ridefinire la curatela

Pensieri e azioni nel sistema dell’arte contemporanea

a cura della prof.ssa Maria Angelastri

con Andrea Del Guercio (docente e curatore)

 

Workshop #3 : 0.5 CFA

Scrivere e disegnare sul mondo

La realtà aumentata a portata degli artisti

a cura del prof. Antonio Rollo

con Massimiliano Ariani (creativo multimediale)

Il workshop si rivolge a coloro che intendo muovere i primi passi nel mondo della realtà aumentata e dei video giochi, pertanto si consiglia ai partecipanti di portare il proprio computer con già installato il software Unity Personal (si scarica gratuitamente cliccando qui).

 

Workshop #4 : 1 CFA*

L'editoria d'arte in Italia

Dal 1990 ad oggi 

a cura del prof. Giancarlo Chielli

con Martino Gasparini (art director)

* il workshop si svolge sia venerdì 31 maggio che sabato 01 giugno ed è obbligatorio per gli studenti dei corsi di diploma di secondo livello della Scuola di Grafica

 

I workshop sono aperti a tutti gli studenti dei corsi di primo e secondo livello dell’Accademia di Belle Arti di Bari.

Le iscrizioni devono pervenire entro il 28 Maggio 2019.

Clicca qui per iscriverti a uno dei quattro workshop.

 

 

L’Accademia di Belle Arti di Bari promuove la terza edizione de La Pittura Ovunque mettendo a tema lo scambio quale motore della ricerca tra innovazione e tradizione della Scuola di Pittura.

L’evento si svolge venerdì 31 maggio 2019 nella sede distaccata dell’ex Convento di Santa Chiara a Mola di Bari.

Il programma prevede una mostra d’arte contemporanea, due conferenze, una performance e una serie di laboratori aperti in collaborazione con le Scuole di Scultura, Decorazione, Grafica e Scenografia.


Venerdì 31 maggio

ex Convento Santa Chiara

Sede di Mola di Bari

 

ore 10.00

Saluti del Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bari

prof. Giancarlo Chielli

 

ore 10.30

Il mercato delle arti e i giovani artisti: quali opportunità in Europa

Andrea del Guercio (docente e curatore) e Michael Schneider (storico dell'arte)

dialogano con la prof.ssa Maria Angelastri e il prof. Gaetano Centrone

 

ore 13.30

Food art experience

performance dell’artista Bice Perrini

 

ore 15.30

Realtà virtuali e paradigmi della complessità: l’espansione della percezione nel XXI secolo

Massimiliano Ariani (creativo multimediale)

dialoga con il prof. Antonio Rollo

 

ore 18.30

Inaugurazione mostra d'arte contemporanea

La mostra Lo Scambio, a cura di Maria Angelastri e Gaetano Centrone, vede confrontarsi gli studenti della Scuola di Pittura dell’Accademia di Belle Arti di Bari - corso di indirizzo Nuove Tendenze - con studenti provenienti da altre Scuole della stessa Accademia e dalle Accademie di Catanzaro, Bologna e Torino. La mostra è arricchita con l'installazione On Sonic art a cura del prof. Francesco Scagliola, il Laboratorio di Pittura Tradizione Italiana a cura del prof. Luigi Colapietro e del prof. Xi e il Laboratorio di Restauro a cura della prof.ssa Gabriella Pinto. 

 

ore 19.30

Ovunque nel tempo

DJ set a sorpresa

 


Coordinatore Scuola di Pittura

Fabio Bonanni

 

Organizzazione generale

Magda Milano

Giuseppe Patruno

 

Curatela della Mostra

Maria Angelastri

Gaetano Centrone

 

Programma conferenze

Giancarlo Chielli

 

Laboratori aperti

Luigi Colapietro

Yi Xie

Gabriella Pinto

Francesco Scagliola

Antonio Rollo

 

Allestimento

Diana Sblano

 

Venerdì 24 maggio alle ore 10.00 nell'aula 21 si terrà l'incontro con il regista Davide Gasparro e la scenografa Maria Paola De Francesco.

Agli studenti che parteciperanno all'incontro sarà attribuito 0.5 CFA

Programma in allegato

Attachments:
Download this file (workshop creativitàABA.pdf)workshop creativitàABA.pdf[ ]201 kB

Attachments:
Download this file (Programma_russi_mola.pdf)Programma_russi_mola.pdf[ ]333 kB

 

cattedra di Illustrazione Scientificaa

prof.ssa Rosa Anna Pucciarelli

Biblioteca Accademia di Belle Arti di Bari

LUNEDÌ 13 MAGGIO ORE 10.30

Workshop

“Il futuro dell’Europa e la sua cittadinanza”

RELATORE:

prof. Ennio Triggiani

Ordinario di diritto dell’Unione europea nell’Università di Bari Aldo Moro

Direttore responsabile delle Riviste: Studi sull’integrazione europea; Sud in Europa

Attachments:
Download this file (WORKSHOP PRESIDENTE ACCADEMIA .pdf)WORKSHOP PRESIDENTE ACCADEMIA .pdf[ ]2569 kB

 

 

L’emittente barese, attraverso il potente trasmettitore da 20 Kw, installato a Ceglie del Campo, trasmetteva programmi destinati all’Est Europa (soprattutto Grecia, Albania ed ex Jugoslavia) e in Africa del nord.

Con l’armistizio dell’8 settembre 1943, Radio Bari assume una nuova connotazione: diventa la voce ufficiale del governo Badoglio, fornisce informazioni utili alle forze impegnate nella Resistenza e nella ricostruzione politica del Paese, garantisce a tutti gli ascoltatori un buon livello di programmazione attraverso un palinsesto molto articolato.

Il progetto

Realizzare una graphic novel, che racconti la storia di Radio Bari, tra il 1943 e il 1944, periodo in cui l’emittente è stata la prima radio libera d’Europa.

 

Il workshop prevede il riconoscimento di mezzo credito formativo.

Attachments:
Download this file (RAI_locandina.pdf)RAI_locandina.pdf[ ]1689 kB

 

Che cosa dice il nostro corpo? le donne come si vedono e come vengono percepite nel 2019? 
una sfida ai ragazzi che studiano arte e comunicazione: raccontare il loro punto di vista, con racconti illustrati, foto, graphic novel,  opere d'arte, video.
 
Il workshop prevede il riconoscimento di mezzo credito formativo.
Attachments:
Download this file (2019 Workshop MARIE CLAIRE (1).pdf)2019 Workshop MARIE CLAIRE (1).pdf[ ]2894 kB

Workshop/seminario con Giuseppe Guida - Francesca Capone

8 NOVEMBRE 2018 dalle 9.30 alle 16.00

Presso la Biblioteca dell’ Accademia di Belle Arti di Bari

Il disegnatore Giuseppe Guida, attraverso le tavole del suo ultimo graphic novel "Zilf" ma anche dei precedenti, mostrerà agli studenti le basi per la realizzazione di una tavola a fumetti. Francesca Capone, bibliotecaria del fumetto, analizzerà con gli studenti le caratteristiche testuali dei diversi generi.

I partecipanti otterranno attestati e mezzo credito formativo.

Attachments:
Download this file (copertina workshop guida.pdf)copertina workshop guida.pdf[ ]3901 kB

La Scuola di Scultura dell’Accademia di Belle Arti di Bari, in collaborazione con Daunia Land Art, presenta il workshop di scultura:

HUMUS. Scolpire con gli umori della terra - Rifugi di-segni
cura di Francesca Macina

4 Giugno 2018 - ore 14
Presentazione del workshop
Ex convento di Santa Chiara, Mola di Bari

5-6-7 Giugno
ore 9-17
Interventi sul territorio

Interventi e relatori
Francesca Macina - Docente di Disegno per la Scultura
Antonio Miglietta - Docente di Scultura, referente del progetto
Mauro Antonio Mezzina - Docente di Scultura e Tecniche della Scultura, coordinatore del progetto
Giusy Petruzzelli - Docente di Storia dell’arte e di Estetica delle arti visive, curatrice dei testi in catalogo


Interventi specialistici a cura della Direzione scientifica di Daunia Land Art
Livia Paola Di Chiara - Artista, storica dell’arte, esperta in didattica ed educazione museale
Marco Maruotti - Archeologo e operatore specializzato in didattica dei beni culturali

I luoghi del workshop:
Chiostro di S. Chiara in Mola di Bari, terreni privati in prossimità di Mola di Bari.

 

I contenuti del workshop
Humus. Scolpire con gli umori della terra è un progetto workshop pensato espressamente per gli studenti della Scuola di Scultura e aperto agli altri studenti interessati dell’Accademia. Vi si affronta una sperimentazione scultorea alternativa, pensata al di fuori dai laboratori attrezzati: il progetto prevede un approccio totale a materiali naturali da lavorare con il ‘solo ausilio delle mani’ in un contesto ambientale naturalistico. Come già indicato nella precedente bozza di progetto, il sottotitolo, Scolpire con gli umori della terra, sottintende il lavoro dello scultore che, attraverso l’aggregazione e la scomposizione della materia, emula la chimica dell’humus, sostanza attiva presente nel suolo, che garantisce il movimento delle parti organiche. Tale operazione riprende concettualmente una sorta di emulazione della mano che rimescolando le parti, ripropone lo stesso principio della materia viva, l’humus appunto.
Il workshop si presenta, dunque, come gioco espressivo che liberamente compone e scompone significati ed ordini della natura e prevede esclusivamente l’utilizzo di materiali naturali biodegradabili (solo eccezionalmente sarà consentito l’utilizzo di materiali d’altra natura, a scopo tecnico-funzionale e strutturale).
Il tema da affrontare, è stato stabilito in accordo con gli altri docenti e relatori del workshop; si sono voluti considerare le primordiali e naturali forme di protezione delle specie viventi: “I rifugi”, ovvero ambienti minimali non rappresentativi ma simbolici, quali contenitori esistenziali dell’uomo e dell’animale (grotte, nidi, cavità, trincee, passaggi ecc.), ripensati secondo la poetica scultorea.
Gli interventi progettati dovranno quindi essere considerati in relazione all’ambiente aperto, naturalistico, in riferimento allo storico movimento dell’Art in Nature e adeguandosi a un territorio che, seppur non del tutto spontaneo trattandosi di un terreno privato, metterà in relazione la forma d’arte scultorea con la natura.
Il procedimento sarà così eseguito in azioni come scelta, raccolta, raccordo di materiali che possano garantire un “tono su tono” di materie decomponibili.
Col passare del tempo, infatti, delle opere realizzate non rimarranno che semplici tracce, a causa degli agenti atmosferici e degli agenti chimici presenti nella stessa terra. I lavori si decomporranno e si trasformeranno andando ad alimentare quella sostanza viva e colloidale che è l’humus”.
Di questi interventi e della loro realizzazione dovrà rimanere congrua documentazione fotografica, la stessa sarà raccolta in un catalogo finale, a testimonianza delle relazioni tenute dagli esperti, dell’evento e degli interventi artistici.

 

Massimo di 15 partecipanti
Priorità agli iscritti alla Scuola di Scultura
Attrezzatura a cura dei partecipanti
Il workshop attribuisce 2 CFA
Si ringrazia Luciano Redavid Battista - Responsabile della sede operativa

Referente
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
+39 340 4674084

Attachments:
Download this file (c_stampa humus.pdf)c_stampa humus.pdf[ ]142 kB
Download this file (POSTER_RGB.jpg)POSTER_RGB.jpg[ ]787 kB

Incontrare professionisti completa la formazione e le competenze acquisite,Joseph Ciccariello svelerà i segreti del 3D agli studenti, che potranno così applicali a completamento di ogni indirizzo di scuola. Il workshop rilascia attestato e un credito formativo.
Attachments:
Download this file (Manifesto_3d.pdf)Manifesto_3d.pdf[ ]4153 kB
 
Continua la rassegna dei disegnatori di Graphic novel.
Il 15 febbraio dalle ore 10 e fino alle ore 16, presso la Mediateca Regionale, Giuseppe Guida discorrerà con noi su sei punti essenziali del suo impegnativo lavoro.
Dopo diverse collaborazioni con ComicOut, Dylandogofili, Verticalismi, disegna la sua prima Graphic Novel con la Sceneggiatura di Alessandro Di Virgilio per Primiceri Editore dal titolo “Arno Kowalsky 4.0”, che viene premiata nel 2012 al Fullcomics Milano come Miglior Graphic Novel. 
Nel 2015 la Seconda Graphic Novel Edita da Notes Edizioni, con la Scrittrice Rosa Tiziana Bruno ed il Poeta Scrittore Roberto Piumini, viene selezionata tra i migliori progetti per le scuole al Lucca comics and games 2016, Area Junior, prima in classifica come vendite nelle librerie Ubik. 
Nel 2017 realizza “Michelangelo. La parete perfetta” (Round Robin, Roma), collana “Bolina”.
Graphic novel firmata insieme a Giuseppe Cesaro, con la copertina di Claudio Villa, che racconta Michelangelo in una avvincente storia che si sposta con dinamismo temporale tra presente e passato.
Sarà nostra ospite con Guida, Francesca Capone responsabile del lettering ed esperta di linguaggio del fumetto. 
 
Il workshop da diritto a mezzo credito formativo.

Potrebbe interessarti: http://www.foggiatoday.it/eventi/giuseppe-guida-graphic-novel-workshop-mat-san-severo.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/FoggiaToday
Attachments:
Download this file (locandina_fumetto_2018.pdf)locandina_fumetto_2018.pdf[ ]1000 kB

 

Cos'è un libro per bambini o per ragazzi? Come si racconta per immagini? Come si illustra un libro? Chi sono i maggiori illustratori di libri per l’infanzia nel panorama nazionale ed internazionale? Quanti generi di libri per bambini ci sono? Che differenza esiste tra illustrare per bambini di fascia prescolare o per adolescenti? Che relazione esiste fra parola e immagine e quanto conta la grafica in un libro per bambini e ragazzi? Che rapporto s'instaura fra autore e illustratore? Cosa sono i diritti d’autore? Come ci si propone ad un editore? 

Il Workshop è mirato a favorire un approccio metodologico che consenta a quanti sono interessati di sapersi orientare, auto-aggiornare e auto-formare nel settore e a saper scegliere le metodologie più appropriate per poter ideare e narrare per immagini nella progettazione di libri illustrati per l’infanzia con tecniche e materiali diversi. 

 

PROGRAMMA

Introduzione all'argomento, sarà un approccio mirato al mondo dell’illustrazione italiana e internazionale attraverso  la conoscenza di autori, illustratori e editori, in ambito nazionale ed internazionale. La metodologia di lavoro diretta e partecipata sarà costantemente supportata  dal diretto approccio ai libri come oggetti e, poi, come contenitori di contenuti; sarà affiancata dall’osservazione dall’analisi attenta di come guardano e leggono i bambini e di come la loro serietà e attenzione impongano, a chi scrive e illustra per loro, un lavoro dove precisione e rigore sono fondamentali.

Saranno esaminati dapprima alcuni esempi significativi per approfondire la relazione esistente fra testo, immagini e grafica; si analizzeranno libri appartenenti a generi diversi, quali fiabe, racconti, filastrocche, ecc. e destinati a varie fasce d’età (libro prescolare, libro pop-up, tascabili, ecc.) , al fine di apprendere come ragionare sulle scelte: quella del tema intorno a cui costruire il libro e quella delle tecniche e dell’impaginazione grafica in relazione al testo.

Le  esercitazioni proposte saranno mirate alla realizzazione di racconti per immagini, attraverso il lavoro sull’ideazione di brevi testi e/o storie e la creazione di personaggi e luoghi, spaziando dalla rielaborazione di testi propri o già scritti.

Obiettivo finale è la realizzazione di menabò scritto e illustrato in forma individuale.

 

TEORIA e PROGETTAZIONE

Pillole di teoria

Cenni sulla storia della Letteratura per l'Infanzia e dell’illustrazione - Autori, illustratori ed editoria in campo nazionale ed internazionale - Opportunità di autoformazione/informazione: fiere nazionali ed internazionali, mostre, eventi, corsi, festival e scuole – L’editoria per l’infanzia nel mondo adulto.

Illustrare è narrare

Illustrare è raccontare o raccontarsi? - Il libro illustrato - Il rapporto tra testo ed illustrazione – Ad inventar storie o ad illustrarne di già scritte - Far nascere un’idea (la ricerca iconografica, lo sviluppo di  uno stile personale) - Tecniche dell'Illustrazione: dall’idea al progetto - Dal progetto al libro: lo storyboard (suddivisione del testo, gabbia grafica, font) - Scegliere tra carta e digitale - Le parti di un libro - Scrittura e forma di un testo – Composizione, impaginazione  ed editabilità.

Osservazione e ricerca: entrare nella progettazione

Illustrare per differenti fasce d’età: bambini e ragazzi da 0 ai 14 anni - Osservare i bambini:  i loro gusti e i criteri di scelta - I vari generi letterari - Fiction e non fiction - Cenni su libri gioco e libri pop-up - Sviluppare l’idea con gli attrezzi del mestiere: ricerca, studio e caratterizzazione di personaggi, oggetti e luoghi.

La figura professionale dell'Illustratore

L'autopromozione - La preparazione di un Portfolio - Il rapporto tra autore e illustratore - Come funziona una Casa Editrice  - Come presentarsi all'editore - Il rapporto con gli art director e gli editori - La vendita dei libri - I contratti - Le royalty – Intorno all’illustratore.

Assegnazione di un progetto libro.

Rapporto tra testo ed immagine - Struttura della storia - Descrizione narrativa - Caratterizzazione di personaggi e luoghi - Dinamica della pagina: tipografia, caratteri, font, testo copertine , scrittura manuale – La copertina - Storyboard personale: schizzo, prova colori e illustrazioni finali – Creare un menabò completo e una sovraccoperta artigianalmente.

 

GLI STUDENTI INTERESSATI POSSONO ISCRIVERSI E METTERSI IN CONTATTO CON LA PROF.SSA PAOLA PISTONE SCRIVENDO A: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

IL CORSO SARA’ PRESENTATO IL GIORNO 17 GENNAIO ALLE ORE 15 PRESSO L’AULA DI DECORAZIONE; LE ALTRE DATE SARANNO COMUNICATE IN QUELLA SEDE.

 

1CFA