Workshop

 

Che cosa dice il nostro corpo? le donne come si vedono e come vengono percepite nel 2019? 
una sfida ai ragazzi che studiano arte e comunicazione: raccontare il loro punto di vista, con racconti illustrati, foto, graphic novel,  opere d'arte, video.
 
Il workshop prevede il riconoscimento di mezzo credito formativo.
Attachments:
Download this file (2019 Workshop MARIE CLAIRE (1).pdf)2019 Workshop MARIE CLAIRE (1).pdf[ ]2894 kB
 
Ha scritto il graphic novel, uscito per Bao Publishing che s’intitola Biliardino e racconta la storia di Alejandro Finisterre, l’uomo cui si deve la versione moderna di quello che forse è il gioco più diffuso al mondo: il biliardino.
 
Lunedì 18 dicembre sarà da noi per spiegare tecniche e trucchi della sua matita.
 
 
Attachments:
Download this file (disegnospataro.pdf)disegnospataro.pdf[ ]2963 kB

“Appuntamento al buio…con la Scultura” è un workshop patrocinato dall’Accademia di Belle Arti di Bari e dal Museo Omero di Ancona, realizzato dal prof. Mauro Antonio Mezzina, docente di Scultura e di Tecnica e tecnologia della Scultura, e dal prof. Pietro De Scisciolo, docente di Tecniche di fonderia, entrambi dell’Accademia di Belle Arti di Bari. Ospite lo scultore non vedente Felice Tagliaferri, che terrà un laboratorio attivo con gli studenti nei giorni 3-4-5 maggio 2017 dalla h. 9,30 alle h. 15 presso la sede dell’Accademia di Belle Arti di Bari in via Giuseppe Redavid 189/c in Bari.

Scopo del workshop è la presa di coscienza delle potenzialità plurisensorali del lavoro scultoreo: l’“appuntamento al buio” si prefigge lo scopo di non essere offuscati dalla vista.

Il giorno 3 maggio alle h. 9,30 si terrà la presentazione del workshop con il direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bari prof. Giuseppe Sylos Labini, con i docenti curatori prof. Mauro Antonio Mezzina e prof. Pietro De Scisciolo, con la docente di Storia dell’arte prof.ssa Giusy Petruzzelli, e con il Maestro Felice Tagliaferri. Nella stessa giornata e nelle due giornate successive seguirà il laboratorio di modellazione, di sbozzatura del blocco lapideo e di finitura delle opere realizzate dagli studenti.

Il giorno 5 maggio le conclusioni sono affidate alla prof.ssa Emanuela Ferri, docente di Marketing e management dell’Accademia di Belle Arti di Bari, curatrice di “Sensoltre” per informatici senza frontiere, e al dott. Vito Mancini dell’Unione Italiana Ciechi.

Il coordinamento delle attività è della cultrice della materia Francesca Macina

 

per info: francescamacina@yahoo.it

pagina facebook https://www.facebook.com/events/1422353027859038/?notif_t=plan_user_joined&notif_id=1492865411695418 

Attachments:
Download this file (locandina_programma.jpg)locandina_programma.jpg[ ]96 kB

Workshop/seminario con Giuseppe Guida - Francesca Capone

8 NOVEMBRE 2018 dalle 9.30 alle 16.00

Presso la Biblioteca dell’ Accademia di Belle Arti di Bari

Il disegnatore Giuseppe Guida, attraverso le tavole del suo ultimo graphic novel "Zilf" ma anche dei precedenti, mostrerà agli studenti le basi per la realizzazione di una tavola a fumetti. Francesca Capone, bibliotecaria del fumetto, analizzerà con gli studenti le caratteristiche testuali dei diversi generi.

I partecipanti otterranno attestati e mezzo credito formativo.

Attachments:
Download this file (copertina workshop guida.pdf)copertina workshop guida.pdf[ ]3901 kB

La cattedra di Illustrazione Scientifica in collaborazione con Spine quest'anno ospita Tuono Pettinato, Andrea Paggiaro, illustratore di libri per l'infanzia e fumettista, ma principalmente attento “scrittore” dalla vivace matita, delle biografie a fumetti di Galileo Galilei e Alan Turing sempre affiancato dalla fisica Francesca Riccioni.
Il suo rigore professionale è di particolare interesse per il percorso formativo dei nostri studenti che potranno, giovedì 7 dicembre, ascoltarlo e intervistarlo.
Il workshop darà diritto a mezzo credito formativo.

Workshop - Compendio di Pittura

L’idea nel segno

a cura di Loredana Cacucciolo

 

 Il  corso si prefigge di fornire agli studenti attraverso lezioni teoriche e pratica di laboratorio, un esperienza completa, partendo da un idea  creativa, sino al compimento di un progetto artistico, nell’ambito delle arti visive ,attraverso la ricerca segnica contemporanea.

Si articolerà in quattro appuntamenti e vedrà ospite , in un seminario il Prof. Giovanni Dotoli ,Docente  presso la Sorbona di Parigi , in un confronto tra gli studenti sul tema “La Bellezza e L’avanguardia “.

 

Coordinerà il  Prof. Luigi  Mastromauro.

Inizio corso : 26  Aprile 2017, presso la sede di Mola di Bari

Il corso si terrà nei giorni 26 Aprile 3 e 9 Maggio 2017,dalle ore 10,00 alle 0re 15,00

ed avrà durata complessiva di 15 ore.

 

Seminario  9 Maggio 2017 0re 10 ,00

 

1 CFA

La Scuola di Scultura dell’Accademia di Belle Arti di Bari, in collaborazione con Daunia Land Art, presenta il workshop di scultura:

HUMUS. Scolpire con gli umori della terra - Rifugi di-segni
cura di Francesca Macina

4 Giugno 2018 - ore 14
Presentazione del workshop
Ex convento di Santa Chiara, Mola di Bari

5-6-7 Giugno
ore 9-17
Interventi sul territorio

Interventi e relatori
Francesca Macina - Docente di Disegno per la Scultura
Antonio Miglietta - Docente di Scultura, referente del progetto
Mauro Antonio Mezzina - Docente di Scultura e Tecniche della Scultura, coordinatore del progetto
Giusy Petruzzelli - Docente di Storia dell’arte e di Estetica delle arti visive, curatrice dei testi in catalogo


Interventi specialistici a cura della Direzione scientifica di Daunia Land Art
Livia Paola Di Chiara - Artista, storica dell’arte, esperta in didattica ed educazione museale
Marco Maruotti - Archeologo e operatore specializzato in didattica dei beni culturali

I luoghi del workshop:
Chiostro di S. Chiara in Mola di Bari, terreni privati in prossimità di Mola di Bari.

 

I contenuti del workshop
Humus. Scolpire con gli umori della terra è un progetto workshop pensato espressamente per gli studenti della Scuola di Scultura e aperto agli altri studenti interessati dell’Accademia. Vi si affronta una sperimentazione scultorea alternativa, pensata al di fuori dai laboratori attrezzati: il progetto prevede un approccio totale a materiali naturali da lavorare con il ‘solo ausilio delle mani’ in un contesto ambientale naturalistico. Come già indicato nella precedente bozza di progetto, il sottotitolo, Scolpire con gli umori della terra, sottintende il lavoro dello scultore che, attraverso l’aggregazione e la scomposizione della materia, emula la chimica dell’humus, sostanza attiva presente nel suolo, che garantisce il movimento delle parti organiche. Tale operazione riprende concettualmente una sorta di emulazione della mano che rimescolando le parti, ripropone lo stesso principio della materia viva, l’humus appunto.
Il workshop si presenta, dunque, come gioco espressivo che liberamente compone e scompone significati ed ordini della natura e prevede esclusivamente l’utilizzo di materiali naturali biodegradabili (solo eccezionalmente sarà consentito l’utilizzo di materiali d’altra natura, a scopo tecnico-funzionale e strutturale).
Il tema da affrontare, è stato stabilito in accordo con gli altri docenti e relatori del workshop; si sono voluti considerare le primordiali e naturali forme di protezione delle specie viventi: “I rifugi”, ovvero ambienti minimali non rappresentativi ma simbolici, quali contenitori esistenziali dell’uomo e dell’animale (grotte, nidi, cavità, trincee, passaggi ecc.), ripensati secondo la poetica scultorea.
Gli interventi progettati dovranno quindi essere considerati in relazione all’ambiente aperto, naturalistico, in riferimento allo storico movimento dell’Art in Nature e adeguandosi a un territorio che, seppur non del tutto spontaneo trattandosi di un terreno privato, metterà in relazione la forma d’arte scultorea con la natura.
Il procedimento sarà così eseguito in azioni come scelta, raccolta, raccordo di materiali che possano garantire un “tono su tono” di materie decomponibili.
Col passare del tempo, infatti, delle opere realizzate non rimarranno che semplici tracce, a causa degli agenti atmosferici e degli agenti chimici presenti nella stessa terra. I lavori si decomporranno e si trasformeranno andando ad alimentare quella sostanza viva e colloidale che è l’humus”.
Di questi interventi e della loro realizzazione dovrà rimanere congrua documentazione fotografica, la stessa sarà raccolta in un catalogo finale, a testimonianza delle relazioni tenute dagli esperti, dell’evento e degli interventi artistici.

 

Massimo di 15 partecipanti
Priorità agli iscritti alla Scuola di Scultura
Attrezzatura a cura dei partecipanti
Il workshop attribuisce 2 CFA
Si ringrazia Luciano Redavid Battista - Responsabile della sede operativa

Referente
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
+39 340 4674084

Attachments:
Download this file (c_stampa humus.pdf)c_stampa humus.pdf[ ]142 kB
Download this file (POSTER_RGB.jpg)POSTER_RGB.jpg[ ]787 kB

 

 

 

a cura di Prof.ssa Magda Milano

3O novembre 2O17

Aula 34 - BARI

Ore 9.oo/17.oo

Un Credito Formativo

 

Trainer

Arch. Silvana mMasciopinto

Dott.ssa Francesca Pilò

Prof.ssa Daniela Poggiolini

La consulta degli Studenti presenta

il WORKSHOP di Pittura Digitale con Angela Vianello

il workshop avrà la durata di 3 giorni e darà diritto ad 1 CFA

Questo workshop è aperto a tutti i corsi, presentarsi muniti di laptop e tavoletta grafica.

Incontrare professionisti completa la formazione e le competenze acquisite,Joseph Ciccariello svelerà i segreti del 3D agli studenti, che potranno così applicali a completamento di ogni indirizzo di scuola. Il workshop rilascia attestato e un credito formativo.
Attachments:
Download this file (Manifesto_3d.pdf)Manifesto_3d.pdf[ ]4153 kB

Ideazione ed organizzazione a cura di
Dr.ssa ANTONIA SPADAVECCHIA
Prof.ssa CARMELA MARIA PATRIZIA D’ORAZIO
Dal 3 Novembre 2017 – aula 31 – ORE 9:30- sede di Bari.
Il workshop darà diritto a 2 CF.


Il workshop intende fornire agli studenti la conoscenza dei metodi sperimentali di incisione NON – TOXIC (Non tossici), diversamente dai metodi tradizionali della Grafica d’Arte.
Per tutta la durata del progetto è previsto l’intervento della Dr.ssa Antonia Spadavecchia , già Cultrice della Materia che ha svolto un’ approfondita ricerca e sperimentazione dei metodi non-toxic e in particolare del metodo Printmaking SOLARPLATE.

Cos’è il metodo SOLARPLATE?
Il metodo Solarplate rappresenta un passo avanti nella direzione di un modo di operare in maniera ecologica; oltre a configurarsi come una necessità per gli artisti che vogliono lavorare in sicurezza e per tutti coloro che vogliono confrontarsi con diversi sistemi da quelli tradizionali della Stampa d’Arte.
Questo metodo di fotoincisione sperimentato negli USA nei primi anni 70 dall’americano Dan Welden, maestro incisore, pittore, insegnante e autore di fama internazionale, inoltre permette di ampliare lo spettro grafico – visivo della qualità del segno unitamente a tutti i valori dell’ acquatinta.

IL workshop si suddivide in 3 diverse fasi :
• La PRIMA FASE prevede lezioni teoriche e la realizzazione di bozzetti preparatori sia con le tecniche tradizionali ( penne, pennarelli, inchiostri etc..) e sia con elaborazioni digitali; inoltre di fondamentale importanza in fase progettuale è l’uso di materiale fotografico, infatti la fotografia è parte integrante del progetto.

• Nella SECONDA FASE è prevista la realizzazione delle matrici partendo da una lastra di alluminio ricoperta da una superficie polimerica fotosensibile, dove la morsura del disegno , stampato su acetato viene ottenuta esponendo la lastra a luce UV artificiale o luce diretta del sole, mentre il suo sviluppo avviene in acqua in camera oscura.

• Nell’ ULTIMA FASE del workshop invece si procederà alle varie fasi di stampa con prove di colore ed eventuali stampe in sovrapposizione con matrici tradizionali della Grafica d’Arte.

 

Giovedì 16 febbraio 2017

Conferenza e dimostrazione Mediateca Regionale

dalle ore 10.30 alle ore 12.30

La calligrafia, dalla matita alla punta a pennello.

Interviene Barbara Calzolari, autrice del manuale “Corso di Calligrafia” 

 

Workshop gratuito aula di Illustrazioine Scientifica

dalle ore 14.30 alle ore 17.30 

Numero chiuso, riservato agli studenti di illustrazione scientifica

 

Per informazioni rivolgersi alla Professoressa Rosanna Pucciarelli 

 

La partecipazione al workshop dà diritto a 0,50 crediti formativi.

I partecipanti sono pregati di prenotarsi entro venerdì 10 Febbraio sui social di anatomia e illustrazione scientifica, oppure personalmente presso i tirocinanti nell'aula di anatomia (aula 12) dal martedì pomeriggio a tutto il venerdì.

 
Continua la rassegna dei disegnatori di Graphic novel.
Il 15 febbraio dalle ore 10 e fino alle ore 16, presso la Mediateca Regionale, Giuseppe Guida discorrerà con noi su sei punti essenziali del suo impegnativo lavoro.
Dopo diverse collaborazioni con ComicOut, Dylandogofili, Verticalismi, disegna la sua prima Graphic Novel con la Sceneggiatura di Alessandro Di Virgilio per Primiceri Editore dal titolo “Arno Kowalsky 4.0”, che viene premiata nel 2012 al Fullcomics Milano come Miglior Graphic Novel. 
Nel 2015 la Seconda Graphic Novel Edita da Notes Edizioni, con la Scrittrice Rosa Tiziana Bruno ed il Poeta Scrittore Roberto Piumini, viene selezionata tra i migliori progetti per le scuole al Lucca comics and games 2016, Area Junior, prima in classifica come vendite nelle librerie Ubik. 
Nel 2017 realizza “Michelangelo. La parete perfetta” (Round Robin, Roma), collana “Bolina”.
Graphic novel firmata insieme a Giuseppe Cesaro, con la copertina di Claudio Villa, che racconta Michelangelo in una avvincente storia che si sposta con dinamismo temporale tra presente e passato.
Sarà nostra ospite con Guida, Francesca Capone responsabile del lettering ed esperta di linguaggio del fumetto. 
 
Il workshop da diritto a mezzo credito formativo.

Potrebbe interessarti: http://www.foggiatoday.it/eventi/giuseppe-guida-graphic-novel-workshop-mat-san-severo.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/FoggiaToday
Attachments:
Download this file (locandina_fumetto_2018.pdf)locandina_fumetto_2018.pdf[ ]1000 kB

 

Destinatari: Studenti di tutti i Curricula dell’Accademia di Belle Arti di Bari, con particolare riferimento alla Scuola di Scenografia

Durata: 16 ore

Date: 16, 17, 23, 24 Novembre 2017 - ore 13 - 17

Condotto da: Sarah Vecchietti

 

PER ISCRIZIONI E INFORMAZIONI SCRIVERE A: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

il Workshop darà diritto a 1 CFA

 

Galleria fotografica

 

Il workshop si prefigge di fornire agli studenti un'esperienza di approccio laboratoriale alle principali pratiche di espressione e animazione, attraverso la tecnica del teatro nero, del teatro di figura e di animazione di luci. Si individuerà un percorso di lavoro, delineato a partire dalla presa visione di frammenti di spettacoli prodotti dalle principali compagnie di "black light theatre", del teatro di figura, d'ombra e di animazione visuale, utili a fornire diverse dimostrazioni di applicazione artistica delle varie tecniche. L'organizzazione del corso prevede la suddivisione della classe in gruppi di lavoro, i quali realizzeranno scene performate con oggetti, pupazzi, luci e ombre, sulla base di una specifica traccia tematica e narrativa, con inserti di teatro d'attore. Saranno quindi affrontati i diversi passaggi necessari alla creazione di uno studio performativo: strutturazione dello storyboard di animazione visuale su base musicale e drammaturgica, preparazione dello spazio e gestione dei tempi scenici, attività teorico-pratiche legate alla drammaturgia in musica, progettazione, costruzione e pittura di elementi scenici e apparati mobili con differenti materiali (gommapiuma, gomme poliuretaniche, lattice, tessuti, legno, fil di ferro, pittura fluorescente), trasformazione di oggetti di uso comune in oggetti animabili, tecniche d'animazione scenica su nero e attraverso laser e luci a led.

Attachments:
Download this file (Programma teatro nero.pdf)Programma teatro nero.pdf[ ]50 kB

Grazie a SPINE Temporary Small Press abbiano la possibilità di dialogare con Gianluca Costantini, lunedì 30 maggio dalle 10.00 alle 13.30 presso la biblioteca dell'Accademia di Belle Arti di Bari.
Il tema del workshop, organizzato dalla cattedra di Illustrazione Scientifica (prof.ssa Rosanna Pucciarelli), sarà: "vivere a fumetti". 

Evento riservato agli studenti dell'Accademia (0.5 CF)

Attachments:
Download this file (locandina_costantini.jpg)locandina_costantini.jpg[ ]653 kB

 

Cos'è un libro per bambini o per ragazzi? Come si racconta per immagini? Come si illustra un libro? Chi sono i maggiori illustratori di libri per l’infanzia nel panorama nazionale ed internazionale? Quanti generi di libri per bambini ci sono? Che differenza esiste tra illustrare per bambini di fascia prescolare o per adolescenti? Che relazione esiste fra parola e immagine e quanto conta la grafica in un libro per bambini e ragazzi? Che rapporto s'instaura fra autore e illustratore? Cosa sono i diritti d’autore? Come ci si propone ad un editore? 

Il Workshop è mirato a favorire un approccio metodologico che consenta a quanti sono interessati di sapersi orientare, auto-aggiornare e auto-formare nel settore e a saper scegliere le metodologie più appropriate per poter ideare e narrare per immagini nella progettazione di libri illustrati per l’infanzia con tecniche e materiali diversi. 

 

PROGRAMMA

Introduzione all'argomento, sarà un approccio mirato al mondo dell’illustrazione italiana e internazionale attraverso  la conoscenza di autori, illustratori e editori, in ambito nazionale ed internazionale. La metodologia di lavoro diretta e partecipata sarà costantemente supportata  dal diretto approccio ai libri come oggetti e, poi, come contenitori di contenuti; sarà affiancata dall’osservazione dall’analisi attenta di come guardano e leggono i bambini e di come la loro serietà e attenzione impongano, a chi scrive e illustra per loro, un lavoro dove precisione e rigore sono fondamentali.

Saranno esaminati dapprima alcuni esempi significativi per approfondire la relazione esistente fra testo, immagini e grafica; si analizzeranno libri appartenenti a generi diversi, quali fiabe, racconti, filastrocche, ecc. e destinati a varie fasce d’età (libro prescolare, libro pop-up, tascabili, ecc.) , al fine di apprendere come ragionare sulle scelte: quella del tema intorno a cui costruire il libro e quella delle tecniche e dell’impaginazione grafica in relazione al testo.

Le  esercitazioni proposte saranno mirate alla realizzazione di racconti per immagini, attraverso il lavoro sull’ideazione di brevi testi e/o storie e la creazione di personaggi e luoghi, spaziando dalla rielaborazione di testi propri o già scritti.

Obiettivo finale è la realizzazione di menabò scritto e illustrato in forma individuale.

 

TEORIA e PROGETTAZIONE

Pillole di teoria

Cenni sulla storia della Letteratura per l'Infanzia e dell’illustrazione - Autori, illustratori ed editoria in campo nazionale ed internazionale - Opportunità di autoformazione/informazione: fiere nazionali ed internazionali, mostre, eventi, corsi, festival e scuole – L’editoria per l’infanzia nel mondo adulto.

Illustrare è narrare

Illustrare è raccontare o raccontarsi? - Il libro illustrato - Il rapporto tra testo ed illustrazione – Ad inventar storie o ad illustrarne di già scritte - Far nascere un’idea (la ricerca iconografica, lo sviluppo di  uno stile personale) - Tecniche dell'Illustrazione: dall’idea al progetto - Dal progetto al libro: lo storyboard (suddivisione del testo, gabbia grafica, font) - Scegliere tra carta e digitale - Le parti di un libro - Scrittura e forma di un testo – Composizione, impaginazione  ed editabilità.

Osservazione e ricerca: entrare nella progettazione

Illustrare per differenti fasce d’età: bambini e ragazzi da 0 ai 14 anni - Osservare i bambini:  i loro gusti e i criteri di scelta - I vari generi letterari - Fiction e non fiction - Cenni su libri gioco e libri pop-up - Sviluppare l’idea con gli attrezzi del mestiere: ricerca, studio e caratterizzazione di personaggi, oggetti e luoghi.

La figura professionale dell'Illustratore

L'autopromozione - La preparazione di un Portfolio - Il rapporto tra autore e illustratore - Come funziona una Casa Editrice  - Come presentarsi all'editore - Il rapporto con gli art director e gli editori - La vendita dei libri - I contratti - Le royalty – Intorno all’illustratore.

Assegnazione di un progetto libro.

Rapporto tra testo ed immagine - Struttura della storia - Descrizione narrativa - Caratterizzazione di personaggi e luoghi - Dinamica della pagina: tipografia, caratteri, font, testo copertine , scrittura manuale – La copertina - Storyboard personale: schizzo, prova colori e illustrazioni finali – Creare un menabò completo e una sovraccoperta artigianalmente.

 

GLI STUDENTI INTERESSATI POSSONO ISCRIVERSI E METTERSI IN CONTATTO CON LA PROF.SSA PAOLA PISTONE SCRIVENDO A: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

IL CORSO SARA’ PRESENTATO IL GIORNO 17 GENNAIO ALLE ORE 15 PRESSO L’AULA DI DECORAZIONE; LE ALTRE DATE SARANNO COMUNICATE IN QUELLA SEDE.

 

1CFA

 
 
Workshop Contempo 2017
 
Enti promotori
Accademia di Belle Arti di Bari, Comune di Conversano, S.A.C. “Mari tra le Mura”
 
Luogo
Conversano – Mola di Bari
 
Periodo
Giugno - Luglio

Attività
esposizione delle proprie opere nel centro storico di Conversano, in un percorso di accompagnamento alla collettiva di Arte Contemporanea “Contempo – Performance d'Arte” - possibilità di fare parte dello staff di produzione e accoglienza durante l'evento (dal 7 al 15 Luglio 2017). Adesioni e invio materiale entro il 15 Giugno 
 
Crediti formativi
2 CFU
 

L’obiettivo di questo laboratorio è quello di stimolare gli studenti, attraverso l'ideazione di una mostra fino alla sua costruzione e organizzazione.

Ogni partecipante avrà l'occasione di realizzare un'opera site-specific da installare in un itinerario specifico che va da piazza Castello sino al Monastero di San Benedetto, realizzando così un percorso di accompagnamento artistico alla mostra della terza edizione di Contempo.

L'evento aiuterà a sviluppare competenze nell'ambito dell'organizzazione di mostre e performance artistiche. Nello specifico, le attività mirano a incrementare e perfezionare:

1. L'esperienza formativa come Curatore di mostre

2. La progettazione e lo sviluppo di un'opera

A questo si assocerà la realizzazione di documentazione digitale del lavoro svolto ed esposto, con riprese video e materiale fotografico. Sono richiesti, dunque, 2 o 3 fotografi, per documentare il lavoro di organizzazione dell'evento, il backstage e le serate inaugurali, al fine di catalogare le varie fasi progettuali.

SETTORE SCULTURA E INSTALLAZIONE (lettere della scritta CONTEMPO)
Le opere possono comprendere basi interattive con movimenti meccanici o elettrici, suoni, luci e video. Lo spazio massimo utilizzabile per le opere è di: base 3 metri; profondità 3 metri; altezza 3 metri. Fornire un congruo numero di immagini (minimo 2, massimo 5) della scultura o dell’installazione presentata. Installazioni di grandi dimensioni da posizionare lungo Piazza Castello sino al Monastero per delineare il percorso di ingresso alla mostra. 

Il materiale va inviato entro e non oltre il 15 Giugno 2017. Sono accettati anche disegni preparatori, render, modelli. Formato JPG/TIFF, risoluzione 300dpi, RGB. 
Nominare il file come segue: CognomeNome_Titolo_anno_tecnica.

-Video Arte fornire l'opera in questione su supporto digitale (pen-drive o cd) nominare il file con il nome seguente: STAGE ORGANIZZAZONE pre/post_produzione, attività promozionale e di comunicazione coordinata.  Si prevede anche la possibilità di partecipare al workshop contribuendo attivamente alla realizzazione della documentazione digitale dell'evento (video e foto).

Il Workshop prevede un incontro settimanale presso la sede di Mola di Bari, a partire dal 16 Maggio fino al 20 Giugno (ogni Martedì dalle ore 10). I partecipanti potranno far parte dello staff di produzione e accoglienza durante il periodo della mostra dal 7 al 15 Luglio, a Conversano presso il Monastero di San Benedetto.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LABORATORIO DI PRODUZIONE DI UN POP UP

Docente di riferimento Prof.ssa Rosanna Pucciarelli

Esperto esterno Luigia Giovannangelo

 

Accademia di Belle Arti di Bari

 

Il corso si pone l'obiettivo di fornire agli studenti del corso di Illustrazione scientifica gli strumenti

per progettare e costruire in totale autonomia un pop up.

Partendo dal libro Manuale di zoologia fantastica, illustrato da Maurizio Quarello e animato da Luigia Giovannangelo, edito da Orecchio acerbo e Else, ad ogni allievo verrà chiesto di realizzare una illustrazione con la tecnica che preferisce, durante le lezioni del corso di illustrazione scientifica precedenti al workshop.

Soggetto di queste illustrazioni sarà una creatura fantastica ottenuta dalla mescolanza di parti di creature esistenti. Ogni illustrazione dev' essere completa di ambientazione e sfondo.

Ogni studente sarà seguito individualmente nella costruzione del proprio prototipo.

 

/PRIMO GIORNO/ breve esposizione attraverso power point della storia del pop up e del suo primo utilizzo proprio nell' illustrazione scientifica. Verranno mostrati libri pop up di vario genere per capirne la differente esecuzione in relazione alle illustrazioni e al movimento desiderato.

Seguirà l' esposizione del libro Manuale di zoologia fantastica esaminandone le componenti, il movimento e la costruzione. Verranno esposti ed esaminati tutti i materiali e gli strumenti da utilizzare, quali carta, colla, lame, stecche d'osso ecc. analizzandone le diverse tipologie e il corretto utilizzo.

 

/SECONDO GIORNO/ gli allievi procederanno con la realizzazione, in carta semplice, del meccanismo utile all' esecuzione del pop up in oggetto seguendo uno schema fornito dal docente ed esaminandone le parti e il movimento. Verranno esaminate le illustrazioni scelte da ogni studente per capirne le eventuali difficoltà e modifiche da apporre, proseguiranno con la scomposizione in livelli della stessa adattandola al meccanismo e realizzando per ogni parte l'illustrazione definitiva.

 

/TERZO GIORNO/ si procederà con la realizzazione del pop up, iniziando con la preparazione delle componenti di costruzione, l'intaglio delle tavole, la cordonatura dei singoli livelli, e l'allestimento del pop up.

 

MATERIALE RICHIESTO PER OGNI STUDENTE:

• astuccio contente gli stumenti da disegno.

• colori e materiali utilizzati per la realizzazione della propria illustrazione.

• N°1 foglio di carta in più dello stesso tipo dell' illustrazione scelta.

• squadre e righello di almeno 30 cm.

• base da taglio ( può andare bene anche un cartone grigio pressato da almeno 3 mm).

• taglierino, bisturi e forbici piccole a punta.

• pennello piccolo e vecchio per colla.

• pennello grande e vecchio per colla.

• volantini pubblicitari.

• cucchiaino da caffè.

 

MATERIALE PER LA CLASSE:

• ciotole per la colla.

• colla vinavil almeno 2 kg.

• carta assorbente.

 

I partecipanti riceveranno 1 CF

Attachments:
Download this file (manifesto popup.pdf)manifesto popup.pdf[ ]8609 kB