Mostre e eventi

INTERCHANGE. Laboratori tra arte e biodiversità ambientale

 

Evento espositivo finale, a cura di Antonella Marino, del progetto INTERCHANGE promosso dalla Accademia di Belle Arti di Bari, destinato ad indagare i rapporti tra arte e biodiversità ambientale.

Sabato 30 luglio dalle 18:30 alle 21:00, presso Donnapaola Arts Farm.

 

A conclusione dei Laboratori Creativi promossi dall’Accademia di Belle Arti di Bari, a cura dei docenti Antonella Marino, Nico Angiuli e Maria Vinella (Dipartimento Arti Visive, in collaborazione con il Dipartimento di Comunicazione e Didattica dell’Arte), nell’ambito del progetto INTERCHANGE, sono in questa occasione presentati i risultati della doppia residenza artistica svolta in Romania (Carpazi) e in Italia (Alta Murgia).

Studenti partecipanti, coordinati da Nico Angiuli, sono Vittoria Ceglia, Ester Santovito, Martina Petrelli, Francesco Paolo Gassi, Alessandra Rivelli Antezza, Angela Capotorto, Michela Rondinone, Alessia Lastella.

 

Residenza Intersecţia (Romania)

La prima parte del progetto si è svolta dall'11 al 18 luglio all’interno di Intersecţia, progetto ospitalità e ricerca dell'artista Emanuela Ascari.

In Romania gli studenti sono stati coinvolti in un'esperienza immersiva di lettura di un paesaggio rurale dell'est Europa. Spiega Ascari: “Il paese, Brădet, è circondato da boschi di abeti rossi (brad in rumeno) e faggi che gradualmente lasciano spazio ai pascoli e ai campi per il fieno, che nel tempo di una settimana abbiamo osservato, attraversato, e praticato in una serie di esperienze, per tentare di riappropriarci di una dimensione essenziale dell'esistenza, percettiva, lenta, a contatto con la vegetazione e con gli animali, come non siamo più abituati a fare. Per decostruire certe abitudini del pensiero e comprendere la complessità dei processi naturali di cui siamo parte. Per riabitare le nostre radici, immerse nella terra, e la nostra storia, nel momento in cui anche qui queste pratiche di sussistenza, ancora presenti, si stanno avviando verso la loro scomparsa, spinte dal desiderio umano di perseguire una vita modernamente più agiata, ma anche a causa dei cambiamenti climatici che, riducendo le piogge, interferiscono con la possibilità di mantenere questa economia del territorio. E, infine, per elaborare un pensiero ecologico, che è tale solo se riesce a vedere l'insieme e l'intreccio di tutti gli elementi che compongono un paesaggio”.

 

Residenza Accampati (Italia)

La seconda parte della doppia residenza è Accampati, svolta dal 22 al 29 luglio nel contesto di Donnapaola Arts Farm. La residenza si sviluppa come attività collaterale delle azioni del nascente Centro per l’Arte e la Biodiversità ambientale, ed è coordinata dall’artista Nico Angiuli.

L’esperienza sull’Alta Murgia porta un titolo che ironicamente prende spunto da libro SPATRIATI, vincitore dell'ultimo Premio Strega, in cui “Mario Desiati mette in scena le mille complessità di una generazione irregolare, fluida, sradicata: la sua, quella di chi oggi ha quarant'anni e non ha avuto paura di cercare lontano da casa il proprio posto nel mondo, di chi si è sentito davvero un cittadino d'Europa”.

Spiega Angiuli: “Noi siamo spatriati senza esserci mai mossi, siamo andati lontano restando sul posto. E allora accampiamoci, rientriamo nei corpi, dormiamo con gli animali, diveniamo paesaggio... Con l'operazione Accampati un gruppo di giovani ha provato in qualche modo a ricucire quella grande rottura che si è generata nella cultura materiale, tra umani e paesaggio, tra il Sud e l'idea di sé, tra desiderio e scala delle cose di tutti i giorni. A Donnapaola Arts Farm si è lavorato per dare vita ad un accampamento dell'arte che possa porsi come leva per attivare e riattivare (temporaneamente) quei saperi e quelle sensibilità che permettevano ad esempio di curarsi con le piante, nutrirsi dal paesaggio circostante, stabilire in qualche modo forme complesse di relazione ambientale”.

 

INTERCHANGE, momento riflessivo con dialogo pubblico ed esposizione finale, all’interno e all’esterno di un antico jazzo non ancora ristrutturato della tenuta Donnapaola, offre una sintesi di queste ricerche, attraverso un percorso che riflette sui temi del paesaggio, della percezione, dell’ospitalità, dell’abitare e della biodiversità vegetale, mettendo a confronto due diversi contesti rurali, Carpazi ed Alta Murgia.

 

(Appuntamento alle 18,30 presso punto ristoro di DonnaPaola Modern Farm.

Si consiglia di munirsi di scarpe comode per il percorso naturalistico di 20 minuti

necessario a raggiungere il luogo dell’esposizione.)

 

Ingresso libero

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

DOVE https://donnapaola.it/contatti/
Altamura SP 173 (seguire indicazioni per DONNAPAOLA)

 

Mila Uffici Stampa

-----------------------------

Alessandra Montemurro > +39 328 951 8532

Michela Ventrella > +39 349 526 0370

_______________________________________________________________________________________________

𝗗𝗢𝗡𝗡𝗔𝗣𝗔𝗢𝗟𝗔 𝗔𝗥𝗧𝗦 𝗙𝗔𝗥𝗠 è progetto vincitore dell’Avviso Pubblico “Radici e Ali” per il sostegno alle imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo - P.O.R. Puglia 2014 - 2020. L’attività è ospitata negli spazi di @donnapaola.modernfarm 

Partners @accademiabelleartibari @fondazione_southeritage @casadelleagriculture 

Produzione e segreteria organizzativa @ramdom.association @paolomele81

Grafica @giulia_bellipario

#donnapaolaartsfarm #centroperlarteelabiodiversitaambientale #accademiainternazionaledicultureenogastronomiche #archivia #artecontemporanea #agroecologia #ambiente #biodiversitaambientale #biodiversitaalimentare #culturarurale #altamurgia #puglia #donnapaolamodernfarm #intersecția

________________________________________________________________________________________________

 

INTERCHANGE

Dopo il periodo in Romania nei Carpazi tramite il progetto INTERSECTIA di Emanuela Ascari, il gruppo di artisti e artiste con la guida di Nico Angiuli adesso è ospite per una settimana da DonnaPaola Artsfarm con l’operazione ACCAMPATI per portare avanti le loro ricerche in corso.

Questa seconda parte della residenza in Puglia prende ispirazione dal libro “Spatriati” vincitore dell'ultimo Premio Strega di Mario Desiati, dove l'autore mette in scena le mille complessità di una generazione irregolare, fluida, sradicata: la sua, quella di chi oggi ha quarant'anni e non ha avuto paura di cercare lontano da casa il proprio posto nel mondo.

Allo stesso modo, ma all'opposto, l'operazione ACCAMPATI prova a ricucire quella grande rottura generata nella cultura materiale, tra umani e paesaggio, tra il Sud e l'idea di sé, tra desiderio e cose di tutti i giorni.

Durante il periodo di residenza il gruppo lavorerà per dare vita ad un accampamento dell'arte per attivare nuovi e antichi saperi, sensibilità di cura verso le piante, di nutrimento dal paesaggio circostante e stabilire forme complesse di relazione ambientale.

Dipartimento di Comunicazione e Didattica dell'Arte

  • Comunicazione e valorizzazione del patrimonio artistico contemporaneo

  • Didattica dell'Arte

5/8 luglio 2022 - ore 10.30

sede di Mola di Bari

Venerdì 6 maggio alle 20.45 al Multicinema Galleria ci sarà la proiezione evento del film Nicola Cozze kebab e coca cola. di Antonio Palumbo (docente di Regia Cinematografic e Televisiva presso la nostra Accademia).

Per docenti e studenti dell'Accademia sarà possibile acquistare il biglietto ridotto a 4 euro presentando un documento relativo all'iscrizione (libretto accademico) o all'impiego presso l'Accademia stessa.

Gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Bari hanno proposto 35 elaborati per l’iconografia del 48° Festival della Valle d’Itria: ecco gli 8 finalisti

 

Il Festival della Valle d’Itria di Martina Franca e l’Accademia di Belle Arti di Bari hanno attivato un bando di selezione rivolto agli allievi dell’istituzione del capoluogo pugliese, per la creazione dell’iconografia che caratterizzerà la 48a edizione della manifestazione.

 

Agli studenti è stato chiesto di declinare, con massima libertà creativa, l’immagine della programmazione 2022 del festival martinese che corrispondesse alla filosofia e alla tradizione del Festival della Valle d’Itria che, da quasi cinquant’anni, richiama il pubblico da tutto il mondo, attratto dall’occasione di poter vedere e ascoltare opere liriche di rarissima esecuzione. Sin dalla fondazione del Festival, sul palcoscenico di Palazzo Ducale, hanno così ritrovato nuova luce titoli del repertorio del Belcanto e del Barocco, fra il bianco del centro storico e il verde degli ulivi.

 

Emozionante, comunicativa, basata sui valori di riferimento del Festival, riconoscibile sia nel contesto cittadino sia in quello nazionale e internazionale: queste le caratteristiche che gli allievi hanno dovuto considerare in fase di progettazione e che la commissione esaminatrice ha usato come criterio di valutazione.

 

Su 35 elaborati proposti, 8 sono risultati i progetti in linea con quanto richiesto nel brief. Il vincitore sarà annunciato mercoledì 23 febbraio 2022 attraverso i canali web e social del Festival della Valle d’Itria e dell’Accademia.

 

La shortlist è composta dagli elaborati di:

- Miriana Amoruso

- Lisa Anna Balistrieri

- Luca Bruscella

- Francesca De Bellis

- Caterina Maiullari

- Alexandru Anthony Ratiu

- Gaetano Roppo

- Viviana Schiuma

Mercoledì 12 gennaio 2022 - h. 10.30: Presentazione del progetto San Nicola dei Pescatori, realizzazione di un'opera nello spazio di mare antistante la Basilica di S. Nicola a Bari.

In allegato la locandina con i dettagli dell'evento.

 Diretta streaming su Facebook: https://www.facebook.com/Comitato-San-Nicola-dei-Pescatori-101853802315862

 

Attachments:
Download this file (Locandina 12 gennaio 2022.pdf)Locandina 12 gennaio 2022.pdf[ ]281 kB

LAND ART 50

L'evento Land Art 50 si inserisce in una serie di incontri che ruotano attorno al tema della land art a 50 anni dalla sua genesi, con tavoli tematici per la definizione di un documento di proposte di orientamento programmatico sulla land art e l’arte pubblica, assieme ad istituzioni, enti, organizzazioni e singoli esperti, artisti e curatori.

Tra il 26 novembre e il 13 dicembre sono previsti 4 incontri online coordinati da Fabio De Chirico, Dirigente della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, Francesco Maggiore, Presidente della Fondazione Dioguardi, Giuseppe Capparelli, storico dell’arte e curatore, e Ilaria Lupo, artista visiva.

I tavoli tematici previsti rappresentano un prosieguo delle azioni implementate nel 2019-20 con la realizzazione di 4 eventi pubblici presso i 4 siti UNESCO di Puglia e Basilicata che hanno avuto lo scopo di raccogliere riflessioni, idee e proposte da far confluire nel documento, il quale ha la finalità di favorire l’orientamento delle politiche di settore per gli stakeholder istituzionali e identifica le sfide e le priorità, anche favorendo la mappatura delle esperienze di pratiche dello spazio pubblico e Land Art in regione e l’attivazione di sinergie, intendendo le stesse quali modalità per la promozione di buone prassi relative al coinvolgimento delle comunità locali e di processi di comprensione e rappresentazione delle identità, anche con finalità legate al potenziamento dell’offerta culturale e turistica dei territori.

I primi due appuntamenti sono previsti per venerdì 26 novembre:

  • dalle ore 16,00 alle ore 17,30 Fabio De Chirico coordinerà il tavolo “Esperienze di Land Art Italiane e Internazionali” con la partecipazione di Carmelo Cipriani, critico e storico dell’arte e Stefania De Notarpietro, funzionario presso la Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura; Associazione UnconventionArt per l'arte mai vista - ViaTagliamento 29 - 00198 Roma
  • dalle ore 17,30 alle ore 19,00 Ilaria Lupo coordinerà il tavolo “Land Art e Arte Pubblica: sostenibilità e ricerca” con la partecipazione di Barbara Oteri e Beatrice Oleari, fondatrici di FARE, AIR-artinresidence e STARE, Associazione delle residenze artistiche italiane, e Nico Angiuli, artista e docente di Tecniche Performative per le Arti Visive dell’Accademia di Belle Arti di Bari.

Per partecipare agli eventi online si prega di effettuare l’iscrizione su: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-land-art-50-8-tavoli-tematici-di-confronto-su-land-art-e-arte-pubblica-213452350727?utm-campaign=social&utm-content=attendeeshare&utm-medium=discovery&utm-term=listing&utm-source=cp&aff=escb

Il progetto LAND ART 50 promosso dalla scrivente UnconventionArt per l’Arte Mai Vista è stato approvato con D.G.R. n. 155 del 01/01/2021 “D.G.R. N. 2077 DEL 18/11/2019 Programma Straordinario 2020
In Materia di Cultura e Spettacolo e Sostegno Anno 2019 In Materia di Spettacolo dal Vivo” come modificato dalla D.G.R. N. 2400 DEL 19/12/2019: D.D. N. 57 DEL 03/03/2021 SCORRIMENTO GRADUATORIE AZIONI 2, 3 e 4.

Per info sulle precedenti azioni del progetto: www.landart50.com

 

COMUNICATO STAMPA

 

Martedì 13 luglio 2021 alle h. 16.00, presso la sede didattica di Mola di Bari dell'Accademia di Belle Arti di Bari in via Cesare Battisti 22 a Mola di Bari, con il patrocinio dell’Accademia di Belle Arti di Bari e della Faculty of Art della polacca Pedagogical University di Cracovia s’inaugura la mostra Clara Lux – Clarum Lumen.

Nella mostra sono esposti i lavori del duo di artisti Alicja Panasiewicz e Adam Panasiewicz. Una sezione della mostra, intitolata Little things full of light, presenta i lavori di Monika Necka.

La mostra è stata ideata site specific per il convento di Santa Chiara in Mola di Bari, una delle due sedi didattiche dell’Accademia di Belle Arti di Bari. Il titolo riecheggia il nome della fondatrice dell’ordine delle Clarisse, Chiara d’Assisi, e fa riferimento sia alla luce in senso teologico ed estetico come manifestazione del divino (Clara Lux), sia alla materia luminosa (Clarum Lumen) che diviene materia artistica e dialoga con l’architettura secentesca del luogo. 

La mostra nasce dall’accordo bilaterale Erasmus di collaborazione fra l’Accademia di Belle Arti d Bari e la Faculty of Art della Pedagogical University di Cracovia. L’organizzazione generale è di Giusy Petruzzelli, docente responsabile delle Relazioni Internazionali, e di Raffale Fiorella, digital officer dell’Ufficio Erasmus, dell’Accademia di Belle Arti di Bari, con la collaborazione di Angela Capotorto per l’allestimento e di Mayra Mastromarino per la comunicazione sui social media.

La mostra si potrà visitare fino al 29 luglio dal lunedì al giovedì dalle h. 9 alle h. 16.30.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Attachments:
Download this file (locandina con testo.pdf)locandina con testo.pdf[ ]1090 kB
Download this file (locandina foto.jpg)locandina foto.jpg[ ]323 kB

 “How to make a micro-budget feature film”

conferenza online del regista e sceneggiatore 

Bradley Hasse

 

The Young Director Review ha definito lo stile comico di Brad "seriamente demenziale, totalmente strano e alquanto fantastico" che lo ha portato a lavorare con aziende come Duracell, MTV, Listerine, Yahoo!, Dos Equis e con artisti musicali tra cui Moby, Gramatik e RJD2.

Brad ha recentemente girato il suo primo lungometraggio Songs for a Sloth con un budget ridotto, utilizzando alcune tecniche innovative. Durante la conferenza Brad illustrerà questo processo, il suo approccio creativo nei progetti commerciali, fino a giungere alla sua esperienza a Fabrica, dove ha diretto la sua prima campagna pubblicitaria.

 L’evento è gratuito e avrà luogo Mercoledì 7 aprile, dalle 15:00 alle 16:00.

 L’iscrizione è gratuita a questo link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-how-to-make-a-micro-budget-feature-film-144419650061?aff=ebdssbonlinesearch 

 

Il Team di Fabrica

http://www.fabrica.it/home-it

VIEW CONFERENCE
Ottobre17-22, 2021

VIEW Conference presenta: 12 autori di film d’animazione a confronto
Focus sulla 93° edizione degli Oscar

 

Torino
In questa nuova sessione PreVIEW,VIEW Conference riunirà una dozzina di acclamati direttori di film d’animazione nel corso di un esclusivo panel in cui discuteranno a proposito della 93° edizione degli Academy Awards – i cosiddetti premi Oscar – in cui potrebbero ritrovarsi contendenti per l’assegnazione della statuetta di categoria.

Ad accesso completamento gratuito, l’evento “Candidati all'Oscar - I registi si confrontano" si terrà il 5 marzo 2021, nell'orario 10:00 PST / 6:00pm UK / 19:00 CET.

In questa sessione, della durata di 90 minuti, dodici talentuosi e rinomati cineasti discuteranno insieme della prossima edizione dei premi Oscar: Glen Keane (Over the Moon), Pete Docter e Kemp Powers (Soul), Tomm Moore e Ross Stewart (Wolfwalkers - Il popolo dei lupi), Joel Crawford (I Croods 2 - Una nuova era), Walt Dohrn (Trolls World Tour), Kris Pearn (La Famiglia Willoughby), Dan Scalon (Onward - Oltre la magia), Gitanjali Rao (Bombay Rose),Will Becher e Richard Phelan (Shaun, Vita da pecora: Farmageddon), con la moderazione di Ramin Zahewd, redattore capo di Animation Magazine.

Per accedere gratuitamente all'evento preVIEW "Candidati all'Oscar - I registi si confrontano" registrarsi qui: https://www.viewconference.it/article/464/oscar-contenders-directors-discussion .
 
L'Academy of Motion Picture Arts and Sciences è stata tra le prime istituzioni cinematografiche a riconoscere il potenziale dei lungometraggi animati, a partire dall’11° edizione degli Oscar, quando Walt Disney ricevette una statuetta ‘ad honorem’ per il suo fondamentale film “Biancaneve e I Sette Nani”. Negli anni successivi ad altre pellicole in animazione furono assegnati occasionalmente dall’Academy dei riconoscimenti speciali, ma solo nel 2002 venne istituita la categoria relativa al Miglior Lungometraggio Animato, in occasione della 74° edizione degli Academy Awards: per l’occasione l’iconica statuetta fu consegnata al produttore DreamWorks Aron Warner per il film “Shrek”.

Una comunità internazionale composta da oltre 9.000 artisti, cineasti ed esecutivi, l’Academy è nata nel 1927, eleggendo l’attore e produttore Douglas Fairbanks quale suo primo presidente. La 93° edizione degli Academy Awards è prevista per domenica 25 aprile 2021, cinque giorni prima dell'inaugurazione ufficiale, a Los Angeles, del
nuovo Academy Museum of Motion Pictures.

La stagione 2021 delle PreVIEW presenterà ogni mese una serie di eventi ad alto tasso di ispirazione che contrassegneranno il percorso di avvicinamento e di lancio della prossima edizione di VIEW, in partenza dal prossimo 17 ottobre.

“Le annuali stagioni dei premi cinematografici incoraggiano da sempre il dibattito, e questa non fa eccezione – spiega la dott.ssa Maria Elena Gutierrez, direttrice di VIEW Conference – è veramente un grande onore per VIEW Conference poter ospitare questo incontro che vedrà a confronto dodici tra i principali registi contemporanei. Il loro
contributo all’arte e alla creatività dei film d’animazione è incommensurabile, e personalmente sono impaziente di ascoltare le loro considerazioni sulla corsa agli Oscar di quest’anno.”

In attesa di scoprire ciò che "bolle in pentola" per quest'anno, potete rivivere le emozioni di VIEW 2020 tramite l'archivio online. Tutti i video sono disponibili on-demand:
https://www.viewconference.it/it/article/451/view-conference-2020-on-demand-edition .

A proposito di VIEW 2021

VIEW Conference, evento internazionale di riferimento relativo a Computer Grafica, storytelling interattivo e immersivo, Animazione, Effetti Visivi, Videogames, Realtà Virtuale, Mista e Aumentata, porta ogni anno in Italia i migliori professionisti di questi settori, riunendoli nella meravigliosa e suggestiva città di Torino nel corso di una settimana ricca di incontri, presentazioni, tavole rotonde e laboratori. L’edizione 2021 di VIEW Conference si terrà dal 17 al 22 ottobre, parte online e parte ‘in presenza’ presso gli innovativi spazi delle OGR-Officine Grandi Riparazioni di Torino.

Per maggiori informazioni:
https://www.viewconference.it 

Facebook:  https://facebook.com/viewconference 
YouTube:  https://youtube.com/c/viewconference 
Instagram: @view_conference | #viewconference2021

In allegato.

Attachments:
Download this file (Oscar Contenders_ITA.pdf)Oscar Contenders_ITA.pdf[ ]158 kB

COLLEZIONISTI E PATRIMONI CULTURALI
proseguono gli incontri on line

curati e condotti da Marianna Agliottone
curatrice, studiosa dei fenomeni del collezionismo, docente di Economia della Cultura all'Accademia di Belle Arti di Napoli e di Economia e mercato dell'arte all'Accademia di Belle Arti di Bari.
 

Il ciclo Collezionisti  e patrimoni culturali continua la sua programmazione di incontri on line in diretta dalle sale del Palazzo Caracciolo di Avellino, per raccontare alcuni tra i più noti collezionisti contemporanei del panorama italiano. Partendo dalle opere, per continuare con la genesi della pratica collezionistica e i nessi concettuali, fino alla scoperta dei luoghi delle raccolte e gli spazi aperti al pubblico, gli incontri daranno vita ad un patrimonio di storie sul collezionismo, lasciando anche posto ad una riflessione sull'economia e il mercato dell'arte in questo particolare momento storico.  Inauguratosi lo scorso 19 dicembre, con la prima conversazione che ha visto protagonista Massimo Lauro, collezionista fondatore dello spazio "Il Giardino dei Lauri", il ciclo prosegue con due nuovi appuntamenti. Gli incontri si svolgeranno in diretta su zoom. 

SECONDO APPUNTAMENTO
sabato 9 gennaio 2021, ore 11:30
Lorenza Sebasti e Marco Pallanti | Castello di Ama
Link di accesso: https://zoom.us/j/91480886908?pwd=YWowekVNclZnRWRiS3h0OEl6ZWpzZz09
ID: 914 8088 6908
Passcode: 149070


TERZO APPUNTAMENTO
sabato 23 gennaio 2021, ore 11:30 
Antonio Dalle Nogare | Fondazione Antonio Dalle Nogare 
Link di accesso: https://zoom.us/j/92667695649?pwd=TlUvMTJtTEhVVStrRVZGbXZuM2RvQT09
ID: 926 6769 5649
Passcode: 123384

In corso a Roma, al Palazzo delle Esposizioni fino al 17 gennaio 2021, la Quadriennale d’Arte 2020.

Per l’occasione la Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha patrocinato la mostra collaterale “AccadeMibact” - premio per giovani artisti delle Accademia di Belle Arti - in cui sono esposte nella stessa storica sede di via Nazionale 194 le opere di 10 studenti selezionati fra gli iscritti alle Accademie di Belle Arti italiane.

Tra i vincitori la studentessa Alessia Lastella del Biennio Specialistico in “Scultura e Nuove Tecnologie” dell’Accademia di Belle Arti di Bari (http://www.aap.beniculturali.it/AccadeMibac_vincitori.html).

Il catalogo dedicato a questa sezione, curata da Ilaria Gianni, contiene un testo critico di Francesca Arpino sul lavoro di Alessia Lastella.

Instagram: https://www.instagram.com/p/CHA6Q-lpWIY/?utm_source=ig_web_copy_link

Facebook: https://www.facebook.com/AccademiaDiBelleArtiDiBari/posts/3421890687866743

Frida. Viva la Vida’, il docu-film diretto da Giovanni Troilo, prodotto da Ballandi Arts e Nexo Digital, in collaborazione con Sky Arte, con interviste esclusive, documenti d’epoca, ricostruzioni suggestive e opere della stessa Kahlo, tra cui gli autoritratti più celebri.
Presentato in anteprima al 37° Torino Film Festival
In arrivo nelle sale italiane solo per tre giorni a novembre.
Le docenti dell'Accademia di Belle Arti di Bari, Antonella Marino e Maria Vinella organizzano l'uscita didattica formativa è rivolta agli studenti, che matureranno durante la giornata anche mezzo credito formativo.
Proiezione film cinema Galleria di Bari il 27 mattina ore 10.30
costo del biglietto 5.00 euro
Per gli adesioni e info ci si potrà rivolgere lunedì 25 presso aula 11, ore 11.00 -15.00

Organizzazione: Accademia di Belle Arti di Bari; Dipartimento di Progettazione e Arti Applicate: Cattedra di Teoria e Metodo dei Mass-Media: Complus Event .

Patrocini: Ambasciata di Ungheria di Roma: Istituto Balassi Accademia di Ungheria in Roma: Mogoly-Nagy Foundation.

Partner: Regione Puglia: Apulia Film Commission: Mediateca Regionale Pugliese.

Per il prossimo 5 dicembre (dalle ore 15,00 alle17,00) e il giorno 6 dicembre (dalle 10 alle 12) presso la Mediateca Regionale Pugliese ci sara' la proiezione di una retrospettiva completa dei film di Laszlo Moholy-Nagy dal titolo 'Coni di Luce'. Si tratta della proiezione di filmati sperimentali forniti dall'archivio Light Icon di Parigi con il permesso della Moholy-Nagy Foundation. La manifestazione è stata organizzata dall'Accademia di Belle Arti di Bari in collaborazione con la Complus Events di Roma, ha il patrocinio dell'Ambasciata di Ungheria in Italia, della Moholy-Nagy Foundation e dell'Istituto Balassi dell'Accademia di Ungheria a Roma e vede come partner la Regione Puglia, Apulia Film Commission e la Mediateca Regionale Pugliese.

Riguardo agli obiettivi della rassegna è quella di offrire al pubblico degli estimatori, dei filmakers, dei galleristi, dei cinephile e in particolare degli studenti e dei Professori dell'Accademia di Belle Arti, l'occasione unica di poter vedere tutta la produzione cinematografica di Laszlo Moholy-Nagy in formato ad alta risoluzione e con pellicole digitalizzate e restaurate. Questa rassegna ospitata a Bari ha il primato di essere  la prima nazionale italiana di una retrospettiva completa dei film di LMN, in considerazione del fatto che eventi simili sono stati organizzati fino ad ora solo da grandi e prestigiosi poli museali di rilevanza internazionale quali il Centre George Pompidou di Parigi, il Guggenheim di New York, la più recente delle quali al LACMA di Los Angeles nel 2017. Questa retrospettiva che proponiamo 'accade' anche in concomitanza con la mostra dedicata a LMN allestita presso la Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma (La Rivoluzione della Visione. Verso la Bauhaus-Moholy-Nagy) a partire dal prossimo 28 Novembre, la quale non presenterà i prodotti cinematografici, in questo caso, la rassegna organizzata a Bari si intende come un ideale completamento di quella mostra.

Alla rassegna seguirà, nel pomeriggio di Venerdì 6 dicembre, nell'Accademia di Belle Arti di Bari un programma di cinema sperimentale (dalle 15 alle 17), aperto anche al pubblico, di autori che a buon diritto possono costituire un luogo culturale prossimo alle ricerche di LMN quali Man Ray, Marcel Duchamp, Walter Ruttmann, Hans Richter, Bruno Munari, Cordero-Martina-Oriani ecc.. Questo ultimo evento è organizzato dall'Accademia di Belle Arti di Bari in collaborazione con Complus Event di Roma.

 

Le iscrizioni sono chiuse per il raggiungimento del massimo dei partecipanti.

La partecipazione all'intero programma attribuisce 1.5 CFA per gli studenti dell'Accademia di Bari (massimo 35 partecipanti).

 

 

Attachments:
Download this file (Coni_di_luce.pdf)Coni_di_luce.pdf[ ]5176 kB
Download this file (Intorno_al_cinema_astratto.pdf)Intorno_al_cinema_astratto.pdf[ ]2096 kB

Inaugurazione Giovedi 31 Ottobre, ore 17.30 presso la Mediateca Regionale di Bari.

L’ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BARI E LA FONDAZIONE PINO PASCALI INVITANO ALLA

Schola dei Pugliesi

7 performers per 7 performance a Palazzo Cavanis, Venezia, in un progetto curato da Nico Angiuli e ispirato alle “Schole” veneziane.

Mercoledì 10 luglio ore 18,30,Palazzo Cavanis, Fondamenta delle Zattere, Dorsoduro, 920. Venezia.

 

Azioni performative di Mario Ariano, Alessia Lastella, Luca Quercia, Rossana Sangirardi, Annamaria Todisco, Raffaele Vitto e Daniela Zaccaria

 

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

L'Accademia di Belle Arti di Bari va a Venezia con le sue eccellenze creative, mentre è in corso la 58. Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia e nell’ambito del progetto Casa Puglia.

Di concerto con la Fondazione Pino Pascali, presenta un ciclo di performances nel giardino del settecentesco alle Zattere, dove è aperta la mostra PinoPascali – From Image to Shapecurata dal Museo di Polignano come mostra evento collaterale de La Biennale di Venezia. L’azione avrà luogo mercoledì 10 luglio (ore 18,30) alla presenza del direttore dell’Accademia barese Giancarlo Chielli, della coordinatrice del Dipartimento Arti Visive Antonella Marino, del coordinatore della Scuola di Scultura Mauro Mezzinae della responsabile per gli eventi Magda Milano. L’artista Nico Angiuli, docente del corso di “Tecniche performative per le Arti Visive”, coordinerà sette performers scelti fra gli studenti per il suo progetto Schola dei Pugliesi.

 

Ingresso libero

Info: +39 3928928522; +39  3496226954

 

MOSTRA COLLETTIVA D’ARTE CONTEMPORANEA PER INVITI E SELEZIONE OPERE

Dall’8 giugno al 7 luglio 2019 presso il MAAAC - Museo Area Archeologica Arte Contemporanea di Cisternino

Inaugurazione: sabato 8 giugno, ore 19.00

Da un'idea di: Prof. PIPPO PATRUNO

A cura di: FRANCESCA ARPINO

Evento patrocinato da: Comune di Cisternino, MAAAC - Museo Area Archeologica Arte Contemporanea di Cisternino, Accademia di Belle Arti di Bari, Accademia di Belle Arti di Lecce

 

ACCADEMIE giunge quest'anno alla sua terza edizione e vede in mostra le opere di 12 artisti provenienti dalle Accademie di Belle Arti di Bari e di Lecce. L’evento, a cura di Francesca Arpino, mette in relazione i giovani studenti con una realtà museale al di fuori delle mura dell’Accademia. Il MAAAC di Cisternino, contenitore espositivo complesso perché depositario di una memoria storica, diviene quindi per l'occasione un banco di prova per i giovani talenti selezionati, le cui opere sono il risultato di visioni chiare e definite, prove di una personalità artistica originale e consolidata.

 

 

ARTISTI IN ESPOSIZIONE:

Accademia di Bari - Angela Campobasso, Rossella Dibenedetto, Luca Quercia, Brigitta Tullo, Raffaele Vitto, X.

Accademia di Lecce - Marilisa Bruno, Rosanna Galiani, Serena Grassi, Luca Luprano, Francesco Pio Marcone, Francesco Strabone.

 

 

La natura didattica del progetto ha permesso inoltre la sua evoluzione da momento puramente espositivo a workshop formativo, che permetterà agli studenti partecipanti di acquisire 0.5 punti di credito. Il talk, soggetto del workshop “Prova d’Artista”, vedrà l'intervento di esponenti del mondo accademico: i docenti di Pittura delle Accademie di Bari e Lecce, Fabio Bonanni e Franco Contini, e la prof.ssa storica dell'arte Giusy Petruzzelli che affronterà la tematica “Spazi espositivi e nuove generazioni”.

 

PROVA D’ARTISTA

Spazi espositivi e nuove generazioni

 

Intervengono:

GIUSY PETRUZZELLI - Docente di Storia dell'Arte, vicedirettrice e coordinatrice Erasmus dell’Accademia di Belle Arti di Bari;

FABIO BONANNI - Docente di Pittura e vicario della sede dell’Accademia di Belle Arti di Bari a Mola;

FRANCO CONTINI - Docente di Pittura e vicedirettore dell’Accademia di Belle Arti di Lecce.

Partecipano all’incontro:

PIPPO PATRUNO - Docente di Anatomia Artistica dell’Accademia di Belle Arti di Bari, ideatore del progetto Accademie e Artista;

MIMMO TAMBORRINO - Archeologo e direttore del MAAAC Museo Arte Archeologica Arte Contemporanea di Cisternino;

ALBERTO VANNETTI - Direttore artistico del MAAAC e Artista.

Modera:

FRANCESCA ARPINO - Curatrice dell’evento.

 

Il workshop avrà luogo presso la Biblioteca Comunale “Tommaso Fiore” di Cisternino, sita in Via Dante Alighieri 48, dalle ore 17.00 alle ore 19.00 di sabato 8 giugno 2019. A seguire l’inaugurazione della mostra ACCADEMIE presso il MAAAC di Cisternino, sito in Piazza Garibaldi.