Mostre e eventi

PRIMO LEVI E IL SISTEMA PERIODICO

Giornata della Memoria 2017

 

Si inaugura venerdì 27 gennaio alle ore 18:30 presso il Museo Civico Bari la mostra “Primo Levi e il Sistema Periodico”, che darà avvio alle celebrazioni del Comune di Bari dedicate alla Giornata della Memoria 2017, alla presenza dell’Assessore alle Culture del Comune di Bari Silvio Maselli e dei rappresentanti dell’ANSI Bari e provincia (Associazione Nazionale Scuola Italiana), dell’Accademia di Belle Arti di Bari e del CNR Istituto per i Processi Chimico-Fisici, dipartimento di Chimica, promotori insieme al Comune di Bari di tutta l’iniziativa. A seguire la Compagnia teatrale Tavole Magiche si esibirà nel recital “Questo è stato…” incentrato sulle tematiche della Shoah e più in generale sulle persecuzioni naziste con la lettura scenica di brani teatrali e poesie di vari autori con accompagnamento musicale e proiezioni di immagini. Voci recitanti: Franco Minervini, Elena Cascella, Marco Cusani, Roberto Ranieri; al violino Grazia Castagna; selezione testi e regia Franco Minervini. L’inaugurazione è a ingresso libero e gratuito.

 

Giovedì 1 Dicembre - h. 18,00 - Foyer del Teatro Petruzzelli - Bari

 

Attachments:
Download this file (Invito web.pdf)Invito web.pdf[ ]1047 kB

Il festival di musica contemporanea "Urticanti" con la direzione artistica di Raffaella Ronchi e Fiorella Sassanelli, giunto alla sua dodicesima edizione, promuove la musica ma anche l'arte contemporanea. I sette appuntamenti previsti dal 20 novembre al 6 dicembre 2016 presso  anchecinema Royal e teatro kismet saranno corredati da esposizioni artistiche e nelle serate del 2 e 3 dicembre al teatro Kismet Opera, contestualmente ai concerti previsti "La Francia di Erik Satie e Jules Massenet" a 150 anni dalla nascita (2 dicembre) e "Riscritture"(tactus) (3 dicembre) l'Accademia di Belle Arti di Bari terrà una esposizione che prevede una installazione dal titolo "Pausa" di Patrizia D'Orazio e inoltre disegni degli studenti e professori dell'Istituzione:  Giulia Barone, Domenico Cancellara, Liliana Capozzo, Patrizia D'Orazio, Dino Lorusso, Luisa Maggiorano, Magda Milano, Sara Mininni, Eva Novielli, Pippo Patruno, Antonella Spadavecchia, Giuseppe Sylos Labini, Pierfederica Verdegiglio, Raffaele Vitto.

Teatro kismet Opera Bari  2 dicembre - 20,45 e 3 dicembre - 20,00

infotel: 338 318 43 57

 

 

 

Attachments:
Download this file (dorazio_2016.jpg)dorazio_2016.jpg[ ]193 kB
Download this file (dorazio_2016_2.jpg)dorazio_2016_2.jpg[ ]61 kB
Download this file (programma_urticanti.jpg)programma_urticanti.jpg[ ]767 kB

Scuola di Pittura

Accademia di Belle Arti di Bari

Sede di Mola. Ex Convento di Santa Chiara 

Via Cesare Battisti, 22

Venerdi 25 e Sabato 26 Novembre 2016 

ore 9:30/22:00

 

Venerdi 25 e Sabato 26 Novembre nell’ex convento di Santa Chiara a Mola di Bari, sede distaccata dell’Accademia di Belle Arti, a partire dalle ore 9.30 e per tutto il giorno, si parlerà di Pittura. Due giorni di conversazioni, esposizioni e performances con alcuni tra i protagonisti dell’arte contemporanea - Demetrio Paparoni, Nicola Maria Martino, Domenico Bianchi, Enzo De Leonibus, Lucia Spadano, Alberto Dambruoso, Paolo Atzori - e operatori culturali che lavorano sul territorio, come Giuseppe Pinto, Paolo Modugno, Roberta Mansueto, Valeria Raho, Gaetano Mongelli, Gaetano Lofrano, Vittorino Curci, invitati a dialogare con i docenti della Scuola di Pittura.

Dopo tanto parlare di “fine della pittura” la pittura ritorna, e ci sfida a guardarla fuori dagli schemi che ne avevano fatto una lingua morta, fuori dai luoghi deputati dove eravamo abituati a vederla, lasciando che sia il nostro sguardo ad effonderla nello spazio-tempo che abita in noi e fuori di noi. 

Da questa e da molte altre ragioni, discende la necessità di un evento che mette a tema “la pittura, ovunque”. Voluto dal direttore Giuseppe Sylos Labini e dalla Scuola di Pittura guidata da Fabio Bonanni e Magda Milano, Ugo Molgani e Luigi Mastromauro, risponde a una preoccupazione di natura eminentemente interrogativa sul senso del fare nell’ambito di un’Accademia di Belle Arti. Perciò, alla domanda su come sia possibile allargare la visione sempre parziale del nostro occhio e dispiegare infinite varianti del reale attraverso gli strumenti della pittura e non solo, si proverà a rispondere in un dialogo a più voci, per documentare, in un tempo di dispersione e distruzione della memoria, le segrete speranze che stanno al fondo di ogni esperienza individuale. 

Intendendo l’arte come metodo di conoscenza di ogni dimensione dell’esistenza, è possibile recuperare dal naufragio dell’attenzione uno spiraglio verso l’inimmaginabile e tentare di rifondare ogni ipotesi educativa sottraendoci all’abituale distrazione che assedia il nostro quotidiano esistere.

 

 

Programma 

Venerdì 25 Novembre

 

9:30 

Saluto del direttore 

Giuseppe Sylos Labini

 

10:00 - 12:00

Il diavolo e l’acqua santa

Giancarlo Chielli e Graziano Menolascina conversano con Demetrio Paparoni

 

12:15 - 14:00

Poesia Visiva “in viaggio”

Fabio Bonanni e Ugo Molgani conversano con Enzo De Leonibus

 

pausa pranzo

 

15:00 - 16:30

Produzione artistica e mercato dell’arte

Magda Milano conversa con Lucia Spadano 

 

16:30

Site specific

Visita alla chiesetta di San Giacomo e presentazione della video installazione

di Francesca Arpino, Natalija Dimitrijevic, Lorenzo Galluppo e Pierfederica Verdegiglio

 

17:00- 18.00 

Progetto San Giacomo

Carlo Ferraro e Gabriella Pinto conversano con Vito F. Labate, Antonio Spica

 

17:00 – 18:00

SPEED DATE. Incontro con gli studenti

Pippo Patruno conversa con Giuseppe Pinto e Paolo Modugno (Like A Little Disaster),

Roberta Mansueto (TILE Project),  Valeria Raho (Fixer)  

 

18:00 - 19:00

La Fabbrica dell’Arte

Giuseppe Sylos Labini e Carlo Fusca conversano con Gaetano Mongelli

 

19:00

Vernissage. Tra evidenza e imprevisto

Mostra dei cultori e dei giovani artisti della Scuola di Pittura

a cura di Maria Angelastri e Giancarlo Chielli

 

 

 

Sabato 26 Novembre

 

10:00 - 12:00

La resistenza della pittura

Giuseppe Sylos Labini presenta la

Lectio magistralis di Nicola Maria Martino 

 

12:15 - 14:00

I martedì Critici : la parola all’arte

Fabio Bonanni e Magda Milano conversano con Alberto Dambruoso

 

pausa pranzo

 

15:00 - 17:00

Senza Titolo

Graziano Menolascina conversa con Domenico Bianchi

 

17:00 - 18:00

Progetto Arte Pollino

Luigi Mastromauro conversa con Gaetano Lofrano

 

18:00 - 19:30

Arte e poesia visiva

Giancarlo Chielli conversa con Vittorino Curci

 

17:00 - 18:30

Note di Cyberestetica

Antonio Rollo conversa con Paolo Atzori

 

19:30

Performances di musica sperimentale

Noci Saxophone Pool - Vittorino Curci, Gianni Console, Francesco Massaro

Special Guest Filippo Monico

 

21:30

Happy Steamdead Mr King

Spettacolo teatrale con Antonio MInelli

 

 

Per l’occasione è stata organizzata una mostra dei cultori e dei giovani artisti della Scuola di Pittura, dal titolo ”Tra evidenza e imprevisto”, curata da Maria Angelastri e Giancarlo Chielli. La mostra inaugura Venerdì 25 Novembre alle ore 19.

 

Segreteria organizzativa

prof. Magda Milano, 347 8086575

 

www.accademiabari.it

Il giorno 13 ottobre 2016 alle h. 17 presso il salone degli affreschi al I piano del palazzo dell’Ateneo in piazza Umberto a Bari si terrà la conferenza stampa di presentazione della mostra Il segno della passione/El signo de la pasión, Disegni contemporanei di Spagna e Italia a confronto, a cura di Patrizia D’Orazio, Magda Milano, Giusy Petruzzelli, Ricardo Horcajada.

La mostra si inaugurerà il 14 ottobre 2016 h. 18,00 nella sede di Mola di Bari dell’Accademia di Belle Arti di Bari in via Cesare Battisti 22. È la seconda tappa della mostra che ha avuto una prima esposizione alla facoltà di Belle Arti dell’Università Complutense di Madrid dal 7 al 21 settembre scorso.

In occasione della conferenza stampa si esibirà il CORO DICUNT, diretto dal Mº Leonardi Grittani, su brani di Javier Bustos, Francisco Vila e Miguel Matamoros. Leonardo Grittani (flauto) e Maurizio Zaccaria (pianoforte) eseguiranno musiche di G A. Casella e M. Ravel. L’organizzazione a cura di Dicunt, Associazione Internazionale di Lingua, Cultura e Ricerca di Bari, che dedica particolare attenzione alla diffusione della cultura spagnola a Bari e in Italia.

Nella mostra sono esposti i disegni dei professori, dei cultori della materia e degli studenti della facoltà di Belle Arti dell’Università Complutense di Madrid e del Dipartimento Arti Visive dell’Accademia di Belle Arti di Bari, cultori e studenti selezionati da una commissione formata dal direttore dell’Accademia prof. Giuseppe Sylos Labini e dai professori Patrizia D’Orazio, Magda Milano, Giusy Petruzzelli, Giuseppe Patruno, Ricardo Horcajada.

L’iniziativa si svolge all’interno del programma europeo Erasmus+, per lo sviluppo delle relazioni fra i Paesi dell’Unione Europea.

Gli artisti della mostra:

Per la Facoltà di Belle Arti di Madrid: professori participanti JOSÉ MARÍA BULLÓN, FRANCISCO TORREGO GRAÑA; alunni selezionati IRENE FIGUEROA  GALLEGO, NORA TEPLAN, LOURDES GACÍA DÍAZ, JORGE TORRELLAS ALONSO, KEVIN LOBATO MORALES, LIN CALLE CORRAL, MIGUEL SAINZ OJEDA, ADRIÁN SÁNCHEZ ENCABO, FRAN SOMOZA RODRÍGUEZ, JAVIER GIL MUÑÍZ, MARÍA DE LA HAZA ARGÜELLES, MARTA LABAD ARIAS. 

Per Accademia di Belle Arti di Bari: professori partecipanti FABIO BONANNI, PATRIZIA D’ORAZIO, ANTONIO CICCHELLI, MAGDA MILANO, MAURO MEZZINA, UGO MOLGANI, GIUSEPPE NEGRO, PIPPO PATRUNO, CARLO SIMONE, IOLANDA SPAGNO, GIUSEPPE SYLOS LABINI, TARSHITO; cultori della materia selezionati: GIULIA BARONE, GIUSY LONGO, DINO LORUSSO, DIANA PRISCILLA SBLANO, ANTONELLA SPADAVECCHIA; alunni selezionati DANIELA ADDANTE, DOMENICO CANCELLARA, LILIANA CAPOZZO, LISA CUTRINO, LORENZO GALUPPO, ROSANNA CARMEN LATORRATA, ANGELA LAZAZZERA, GIUSEPPE MARINELLI, VINCENZA MASCOLO, SARA MININNI, PAOLO NOTARISTEFANO, EVA NOVIELLI, GRAZIA PALUMBO, ANTONELLA PELLINO, LETIZIA RICCARDI, SONIA SCIANDIVASCI, PIERFEDERICA VERDEGIGLIO, RAFFAELE VITTO.

Il titolo della mostra fa riferimento all’indole appassionata dei popoli spagnolo e italiano, che si manifesta anche nel disegno. La scelta di questa tecnica per i lavori è stata operata perché s’intende focalizzare l’attenzione sull’importanza che il disegno ancora possiede nella cultura artistica attuale, mostrando l’evoluzione che esso fa registrare nel Contemporaneo, rispetto al disegno accademico.

La mostra si avvale dei patrocini del Comune di Bari, della facoltà di Belle Arti dell’Università Complutense di Madrid, dell’Accademia di Belle Arti di Bari, dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, della Biblioteca Musical Victor Espinós di Madrid, dell’Associazione Dicunt di Bari, l’Associazione Pugliesi in Spagna.

La mostra si potrà visitare nella sede di Mola di Bari dell’Accademia di Belle Arti di Bari in via Cesare Battisti 22, fino al 28 ottobre 2016, dal lunedì al giovedì dalle h. 9 alle h 18. 

 

Infotel. 3358148057 e 0804733703.

 

Il giorno 6 settembre 2016 alle h. 18,30 presso la Biblioteca Musical Victor Espinós C/ Conde Duque 9-11 a Madrid si terrà la conferenza stampa di presentazione della mostra Il segno della passione/El signo de la pasión, Disegni contemporanei di Spagna e Italia a confronto, a cura di Patrizia D’Orazio, Magda Milano, Giusy Petruzzelli, Ricardo Horcajada.

La mostra si inaugurerà il 7 settembre 2016 h. 18,30 nella sala mostre della facoltà di Belle Arti dell’Università Complutense in Calle Pintor el Greco, 2 a Madrid.

In occasione della conferenza stampa si terrà un recital per flauto e pianoforte con Leonardo Grittani e Maurizio Zaccaria; in programma musiche di G. Donizetti, J. Ibert, A. Casella, O. Acosta, C. Fizzarotti, M. Ravel, J.Turina, F. Borne, a cura di Dicunt, associazione internazionale di lingua, cultura  e ricerca di Bari, che dedica particolare attenzione alla diffusione della cultura spagnola a Bari e in Italia.

Nella mostra sono esposti i disegni dei professori, dei cultori della materia e degli studenti della facoltà di Belle Arti dell’Università Complutense di Madrid e del Dipartimento Arti Visive dell’Accademia di Belle Arti di Bari. L’iniziativa si svolge all’interno del programma europeo Erasmus+, per lo sviluppo delle relazioni fra i Paesi dell’Unione Europea.

Los artistas de la exposición

 

Facultad de Bellas Artes, UCM, Madrid: profesores participantes JOSÉ MARÍA BULLÓN, FRANCISCO TORREGO GRAÑA; alumnos seleccionados IRENE FIGUEROA  GALLEGO, NORA TEPLAN, LOURDES GACÍA DÍAZ, JORGE TORRELLAS ALONSO, KEVIN LOBATO MORALES, LIN CALLE CORRAL, MIGUEL SAINZ OJEDA, ADRIÁN SÁNCHEZ ENCABO, FRAN SOMOZA RODRÍGUEZ, JAVIER GIL MUÑÍZ, MARÍA DE LA HAZA ARGÜELLES, MARTA LABAD ARIAS. 

Accademia di Belle Arti di Bari: profesores participantes FABIO BONANNI, PATRIZIA D’ORAZIO, ANTONIO CICCHELLI, MAGDA MILANO, MAURO MEZZINA, UGO MOLGANI, GIUSEPPE NEGRO, PIPPO PATRUNO, CARLO SIMONE, IOLANDA SPAGNO, GIUSEPPE SYLOS LABINI, TARSHITO; asistentes seleccionados: GIULIA BARONE, GIUSY LONGO, DINO LORUSSO, DIANA PRISCILLA SBLANO, ANTONELLA SPADAVECCHIA; alumnos seleccionados DANIELA ADDANTE, DOMENICO CANCELLARA, LILIANA CAPOZZO, LISA CUTRINO, LORENZO GALUPPO, ROSANNA CARMEN LATORRATA, ANGELA LAZAZZERA, GIUSEPPE MARINELLI, VINCENZA MASCOLO, SARA MININNI, PAOLO NOTARISTEFANO, EVA NOVIELLI, GRAZIA PALUMBO, ANTONELLA PELLINO, LETIZIA RICCARDI, SONIA SCIANDIVASCI, PIERFEDERICA VERDEGIGLIO, RAFFAELE VITTO.

Il titolo della mostra fa riferimento all’indole appassionata dei popoli spagnolo e italiano, che si manifesta anche nel disegno. La scelta di questa tecnica per i lavori è stata operata perché s’intende focalizzare l’attenzione sull’importanza che il disegno ancora possiede nella cultura artistica attuale, mostrando l’evoluzione che esso fa registrare nel Contemporaneo, rispetto al disegno accademico.

Dopo Madrid la mostra farà tappa a Bari nella Galleria dell’Accademia di Belle Arti di Bari in via Cesare Battisti, 22 in Mola di Bari dal 14 al 28 ottobre.

La mostra si avvale dei patrocini del Comune di Bari, della facoltà di Belle Arti dell’Università Complutense di Madrid, dell’Accademia di Belle Arti di Bari, dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, della Biblioteca Musical Victor Espinós di Madrid, dell’Associazione Dicunt di Bari.

La mostra si potrà visitare fino al 21 settembre 2016 negli orari di apertura al pubblico della facoltà di Belle Arti. Infotel. +34 91 394 36 57.

 

Per maggiori informazioni sul recital si può contattare la dr.ssa Maria Antonella Sardelli: +34 653 404137.

Attachments:
Download this file (Locandina.pdf)Locandina.pdf[ ]1190 kB

Invito alla Presentazione del Catalogo

Le immagini tra le parole e le cose

anima e meccanica di un processo creativo

Prof. ssa Gabriella LARINÀ

Cattedra di Anatomia Artistica / Fenomenologia del Corpo

Accademia di Belle Arti Bari

Venerdì 8 Luglio, 2016 ore 10.00 Biblioteca

 

El signo de la pasión – Il segno della passione
Disegni contemporanei di Spagna e Italia a confronto

In omaggio alla comune origine latina di Spagna e Italia, si organizza un mostra dei disegni dei professori e degli studenti della facoltà di Belle Arti dell’Università Complutense di Madrid e del Dipartimento Arti Visive dell’Accademia di Belle Arti di Bari. L’iniziativa si svolge all’interno del programma europeo Erasmus+, per lo sviluppo delle relazioni fra i Paesi dell’Unione Europea.
La particolare grafia del titolo dipende dal fatto che la parola italiana “passione” in spagnolo si traduce con “pasion”. I disegni mostreranno l’indole appassionata dei due popoli, che con il disegno si può manifestare.
Perché, fra le varie tecniche si sceglie il disegno per questa mostra? Perché s’intende focalizzare l’attenzione sull’importanza che il disegno ancora possiede nella cultura artistica attuale, mostrando l’evoluzione che esso fa registrare nel Contemporaneo, rispetto al disegno classico della tradizione accademica.
La mostra dei disegni si svolgerà dal 7 al 21 settembre 2016 in Madrid, presso la sala mostre della facoltà di Belle Arti dell’Università Complutense e dal 14 al 28 ottobre 2016 presso la Galleria dell’Accademia di Belle Arti di Bari in Mola di Bari.
I docenti potranno aderire con propri disegni; gli studenti potranno aderire all’iniziativa con disegni prodotti all’interno del lavoro di cattedra (di Pittura, Scultura, Decorazione, Grafica d’arte) e dei corsi di Disegno per le varie Scuole del Dipartimento di Arti Visive.
Una commissione in Italia e una commissione in Spagna al termine delle lezioni di questo anno accademico selezionerà i lavori realizzati dagli studenti.


I lavori devono essere consegnati entro il 15 giugno 2016 ai professori referenti (*).


Criteri tecnici di produzione dei disegni: foglio di carta tipo “Fabriano” cm 50x70, con libera scelta tecnica per realizzare il disegno (preferendo penna, inchiostro, matita, carboncino, sanguigna, matite colorate, pastelli).
(*) Referenti per l’Accademia di Belle Arti di Bari: Professori Giuseppina Petruzzelli (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), Magda Milano (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) Carmela Patrizia D’Orazio (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), a cui potranno essere richieste tutte le informazioni e consegnati i lavori.

L’Accademia di Belle Arti di Bari presenterà all’interno dello Spazio Murat una mostra d’arte che vedrà coinvolte le seguenti discipline: scultura, pittura, decorazione, grafica, scenografia, fotografia, illustrazione e costume. Inoltre, in anteprima assoluta a Bari, ci sarà un’installazione cubica all’interno della quale verrà proiettata ininterrottamente la tecnica dell’ologramma, con un sistema di controllo ottico a distanza mediante un nuovo software brevettato dall’Accademia.

Inaugurazione martedì 24 maggio 2016, ore 12,00

 

 

Attachments:
Download this file (Nikolart_calendario_eventi.pdf)Nikolart_calendario_eventi.pdf[ ]1213 kB
Download this file (Poster_Nikolart.pdf)Poster_Nikolart.pdf[ ]1409 kB

 

Nero come l’ebano. Il mondo delle forme tra materia e tecnica

Mostra di grafica d’Arte Sperimentale. 07-28 Maggio, 2016.

Pinacoteca Comunale di Arte Contemporanea di Ruvo di Puglia (BA) a cura della Scuola di Grafica d’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Bari del Prof. Federico Martino, in collaborazione con il corso di Tecniche Calcografiche Sperimentali del Prof. Giuseppe Carlucci e con il contributo di Ricerca Scientifico/ Artistico Multimediale/ Sperimentale della Cattedra di Anatomia Artistica, Corso di Fenomenologia del Corpo della Prof.ssa Gabriella Larinà. 

La mostra vede il gemellaggio con la Scuola di Grafica d’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Catania del Prof. Liborio Curione e dei suoi collaboratori Salvo Ligama e Giuseppe Stissi con cui si è condiviso di recente una Mostra a carattere Internazionale, di grande respiro Artistico - Culturale.

L’evento intende proporre spunti di riflessione sull’”Essere” della Grafica d’Arte nelle forme Contemporanee Sperimentali, quale momento dinamico del Fare Artistico in grado di ampliare l’orizzonte delle possibilità conoscitive, attraverso il supporto di Tecnologie innovative mirate alla ricerca e alla sperimentazione.

Saranno esposte 50 opere realizzate da Studenti e Docenti delle rispettive Scuole di Grafica d’Arte che hanno interpretato la tematica della Mostra attraverso le modulazioni segniche, formali e materiche delle Tecniche Incisorie, amplificando le consapevolezze espressive nell’invenzione e nella libertà creatrice di nuove forme.

Il contributo di Ricerca Sperimentale/Multimediale a cura della Cattedra di Anatomia Artistica - Corso di Fenomenologia del Corpo - della Prof.ssa Gabriella Larinà, previsto per il g. 11 Maggio, sarà invece fatto confluire nel contesto dell’Evento  “NikolArt. Luce e Materia, Tradizione e Innovazione” (24-30 Maggio Sala Murat, Bari), tra i Laboratori dell’Accademia di Belle Arti di Bari.  

L’intervento dal titolo: “Arte come genesi. L’accadere simultaneo di una pluridimensionalità” che prevede inoltre la proiezione del video “Barà. L’Arte è nel Principio”, si terrà quindi giorno 26 Maggio, 2016 alle h.19,00 nella stessa sede.

 

La serata inaugurale della Mostra avrà luogo Sabato 7 Maggio alle h.18,00. 

E’ previsto l’intervento musicale del Cantautore Davide Mangione che presenterà il suo ultimo Album “La Ruota panoramica”, accompagnato dai musicisti: Domenico Passidomo (Violino) e Adriano Segreto (Piano).

 

Contenuti e finalità.

La tematica di Ricerca suggerisce un’ulteriore possibilità di riflessione sul connubio tra la Materia dell’Arte e la Materia della Natura, unite tra loro da una rigorosa convenienza formale. Il mondo delle forme è Materia viva in continua trasformazione, è processo germinativo, movimento dell’esistenza in costante divenire che porta sempre alla luce la sua forma infinita. 

Il lavoro segreto della Natura, posto nel cuore dell’invenzione umana, sotto la spinta di un impulso interiore estrae la sostanza vitale da cui trae origine ogni energia che si sviluppa e si rinnova. Le forme della Materia, nel processo creativo dell’Artista e sotto il controllo della Tecnica, costituiscono un processo di estrema vitalità, capace di far rivivere le forme, permettendo il costituirsi di un mondo in profondità.

 

Segui l'evento su Facebook

Attachments:
Download this file (LOCANDINA UFFICIALE.jpg)LOCANDINA UFFICIALE.jpg[ ]279 kB

Semeia - Mostra di Incisioni

19 Marzo - 10 Aprile 2016
Castello Carlo V, Centro Storico, Monopoli (BA)

a cura della 1a Catt di Grafica d’arte dell’Accademia di Belle Arti di Bari
con il patrocinio del Comune di Monopoli Assessorato alla Cultura.

In collaborazione con Giardino Botanico "Lama degli Ulivi"


Inaugurazione : Sabato 19 Marzo 2016 dalle ore 18.00 alle ore 21.30
Orari:
Marzo: 10 - 12 / 17 - 20
Aprile: 10 - 12 / 18 - 21

Info e contatti 333.66.51.435 - 380.36.88.985 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sabato 19 Marzo alle ore 18 presso il Castello Carlo V si inaugura la mostra di incisioni “Semeia”

La mostra propone, attraverso l’esposizione di oltre 40 opere, nuovi dialoghi tra riflessione e critica, delle ricerche degli studenti di una delle due cattedre di Grafica d’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Bari.
Con loro espongono allievi dell’Accademia di Belle Arti di Roma e i maestri V. Cotugno e A. Pagliarulo. Vengono messi a confronto giovani artisti che, pur nella varietà e diversità, sono accomunati dalla ricerca, tesi a guardare al futuro per meglio conservare la tradizione nell’innovazione. Questi artisti del segno ripercorrono tecniche e linguaggi del passato con nuovo e vivo interesse, sollecitati da una importante energia di sperimentazione e gusto della contaminazione che consente che le linee, le ombre, le macchie, i neri, i grigi, i bianchi, gli inchiostri, i tempi di morsura, i solchi, i segni di ognuna di queste incisioni, sia segnale vivo di una rinnovata visione dell’opera grafica. Il percorso espositivo ci restituisce così il fascino della manualità e il tempo della riflessione che si rivela attento alle spinte del linguaggio contemporaneo. Repertori diversi che sottolineano la costante ricerca della forza dell’immagine attraverso il disegno, base sostanziale e imprescindibile della creatività figurativa.

Espongono i Maestri: Vito Cotugno, Angelo Pagliarulo.
I Cultori della materia: Valentina Bianco, Mariangela Cassano, Gianni De Serio, Maurizio Muolo.
Gli allievi: Cosima Acquaviva, Mauro Altamura, Cosimo Argentiero, Federica Bevilacqua, Valerio Bevilacqua, Mauro De Candia, Antonio Giovane, Lucia Lacirignola, Pasquale Magarelli, Michela Palmieri, Maria Zvaric, Teresa Benedetta Caroleo, Luis Alberto Cutrone, Cristina Piciacchia, Izumi Toyoda, Li Ke.

Cura organizzativa:
Proff. Vito Cotugno, Angelo Pagliarulo
Cultori della materia Mariangela Cassano, Gianni De Serio, Maurizio Muolo

Testo critico: Giustina Coda

Incontro con Gaetano Lofrano, presidente dell'Associazione Culturale Arte Pollino

martedì 22 marzo 2016 h. 11:00

Aula pittura professori Molgani Mastromauro

Mola di Bari

Introduce il prof. Giuseppe Sylos Labini, direttore dell'Accademia di Belle Arti di Bari

 


 

L'associazione ArtePollino è stata costituita nel febbraio del 2008 allo scopo di favorire la crescita culturale del territorio del parco del Pollino, promuovendo ogni forma di espressione artistica, soprattutto contemporanea. ArtePollino è un progetto di sviluppo locale, inserito nel programma "Sensi contemporanei", promosso dalla Regione Basilicata, dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla Fondazione La Biennale di Venezia. L'Associazione ha promosso e promuove una serie di iniziative volte a coinvolgere le comunità locali, le scuole, il corpo docente, allo scopo di diffondere la conoscenza del progetto stesso attraverso la più ampia partecipazione collettiva. 

www.artepollino.it


 

SPINE TEMPORARY BOOKSTORE
in collaborazione con
Accademia di Belle Arti di Bari
Cattedra di Illustrazione Scientifica
Prof.ssa Rosa Anna Pucciarelli

Presenta il workshop:

I mille volti del Fumetto: dalla narrazione alla cronaca

Una lucida analisi sul linguaggio del Fumetto e sulla sua versatilità con l’autore di “Viaggio a Tokyo " (Canicola Edizioni )
Vincenzo Filosa, autore per Canicola, Deriva e altre importanti realtà del fumetto italiano.
Il workshop si propone di affrontare una discussione sulla Nona Arte con uno degli autori più eclettici del panorama italiano,
spaziando dagli aspetti artistici quali il disegno e lo storytelling a quelli più tecnici, come lettering e impaginazione.

*
Lunedì 1 febbraio 2016
dalle ore 12:00 alle 17:00
(con un break dalle 13:30 alle 14:00)
Mediateca Regionale Pugliese - Bari


La presenza al workshop vale 0,5 crediti formativi

Lo storico dell'arte Andrea Del Guercio presenta il progetto “VIVEREDARTE” Smart

Lunedì, 09 Novembre 2015
ore 09:30 presso la sede di Mola Bi Bari
ore 15:00 presso la sede di Bari

 



Vivere d’Arte non è solo una piattaforma web, ma un universo cross-mediale che aiuta i giovani artisti a vivere della propria arte.
Come? Ogni artista potrà registrarsi e avere così una vetrina importante in cui esporre le proprie opere, mettendole in luce davanti a un grande pubblico e… venderle direttamente. Sì, avete capito bene, su viveredarte.it sarà possibile assegnare un valore a ogni opera ed essere contattati da possibili compratori senza alcuna intermediazione. Tutto gratuitamente!
Vivere d’Arte è un progetto fatto per gli artisti: un nuovo mercato dell’arte che garantisce a tutti visibilità e potenziali vendite o collaborazioni artistiche.
Sì perché viveredarte.it è anche mecenatismo 2.0: importanti brand selezioneranno sulla piattaforma gli artisti che realizzeranno una loro Collezione Privata, da esporre in location esclusive.
Ma non finisce qui… ogni utente iscritto al sito potrà commissionare dei lavori agli artisti, in modo da poter acquistare opere d’arte personalizzate a prezzi accessibili, seguendo il proprio gusto e la propria idea di “bellezza”.
Allora cosa aspettate??? Giovani artisti (e non) provenienti da tutte le Accademie italiane, ma anche da qualsiasi altro percorso formativo, fino a più talentuosi autodidatti, non sprecate più tempo…
Perché “VIVERE D’ARTE SI PUO’!”

Per maggiori informazioni

 http://www.viveredarte.it/news_controller/index/21

 


 

Mostra:  Semeia
mostra di Incisioni della  prima cattedra di Grafica d’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Bari

28 ottobre - 13 novembre 2015
Salone degli Affreschi Palazzo Ateneo
Università degli Studi di Bari Aldo Moro

A cura dell’Accademia di Belle Arti di Bari
In collaborazione con il Laboratorio per la Ricerca Visuale sul Paesaggio del Dipartimento
di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali dell’Università degli Studi di Bari (DISAAT)

Inaugurazione : 28 ottobre 2015  ore 17,00
La mostra resterà aperta  dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 18,30 con ultimo ingresso alle 18,00
Info e contatti 347.18.20.668 - 380.36.88.985 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mercoledì  28 ottobre alle ore 17 nel Salone degli Affreschi del Palazzo Ateneo Università degli Studi Bari si inaugura la mostra di incisioni Semeia
La mostra propone, attraverso l’esposizione di oltre 40 opere, nuovi dialoghi tra riflessione e critica, delle ricerche degli studenti  di una delle due cattedre di Grafica d’Arte dell’Accademia di Belle Arti di Bari. Con loro espongono allievi dell’Accademia di Belle Arti di Roma e i maestri V. Cotugno e  A. Pagliarulo. Vengono messi a confronto giovani artisti che, pur nella varietà e diversità, sono accomunati dalla ricerca, tesi a guardare al futuro per meglio conservare la tradizione nell’innovazione. Questi artisti del segno ripercorrono tecniche e linguaggi del passato con nuovo e vivo interesse, sollecitati da una importante energia di sperimentazione e gusto della contaminazione che consente che le linee, le ombre, le macchie, i neri, i grigi, i bianchi, gli inchiostri, i tempi di morsura, i solchi, i segni di ognuna di queste incisioni, sia segnale vivo di una rinnovata visione dell’opera grafica. Il percorso espositivo ci restituisce così il fascino della manualità e il tempo della riflessione che si rivela attento alle spinte del linguaggio contemporaneo. Repertori diversi che sottolineano la costante ricerca della forza dell’immagine attraverso il disegno, base sostanziale e imprescindibile della creatività figurativa. 

Espongono i Maestri: Vito Cotugno, Angelo Pagliarulo.
I Cultori della materia: Valentina Bianco, Mariangela Cassano, Gianni De Serio, Maurizio C. Muolo.
Gli allievi: Cosima Acquaviva, Mauro Altamura, Cosimo Argentiero, Federica Bevilacqua,
Valerio Bevilacqua, Mauro De Candia, Antonio Giovane, Lucia Lacirignola, Pasquale Magarelli, 
Michela Palmieri, Maria Zvaric, Teresa Benedetta Caroleo, Luis Alberto Cutrone,
Cristina Piciacchia, Izumi Toyoda, Li Ke.

Cura organizzativa: Proff. Vito Cotugno, Angelo Pagliarulo
Cultori della materia: Mariangela Cassano, Gianni De Serio

Testo critico: Giustina Coda

Interventi:
Prof. Antonio Felice Uricchio Rettore Università degli Studi di Bari Aldo Moro
Avv. Giancarlo Di Paola Presidente Accademia di Belle Arti di Bari
Prof. Giuseppe Sylos Labini Direttore Accademia di Belle Arti di Bari
Prof. Giacomo Scarascia Mugnozza Direttore del Dipartimento di Scienze agro-ambientali e territoriali
Dr. Enrico Liano Responsabile del Laboratorio Ri.Vi.Pa. e Responsabile del Laboratorio RRATAF

Dal 27 luglio al 2 agosto 2015 si terrà la prima edizione italiana del festival delle arti Ruidalsud, organizzato da giovani artisti nelle due sedi di Bari e Ceglie Messapica con l'obiettivo di valorizzare talenti emergenti, risorse e spazi del sud del mondo.

Il Festival Ruidalsud, che avrà luogo tra la Mediateca Regionale Pugliese in Via Giuseppe Zanardelli 30, 70125 Bari e la sede staccata del Conservatorio di Lecce sita in Via Luigi Guanella 2, 72013 Ceglie Messapica (Br), promuove la commistione delle arti e l’interdisciplinarietà attraverso l’uso e la diffusione delle nuove tecnologie.

L'inaugurazione delle attività a Bari si terrà il giorno 24 luglio alle ore 10 presso la Mediateca, mentre il 27 alle ore 18 la sede distaccata del Conservatorio a Ceglie Messapica darà l'avvio del Festival a Ceglie Messapica, nello splendido scenario della Valle d'Itria.

L’arte, concepita come strumento per la lettura e la fruizione della diversità e contemporaneità espressiva, diventa un modo per creare un ‘dialogo’ interculturale tramite sia l’attività innovativa di formazione accademica interna alle Università, ai Conservatori e alle Accademie di Belle Arti, sia la ricerca, la creazione, la produzione e la promozione delle opere stesse. 
Dal 20 luglio, fino a tutta la durata dell’evento, il pubblicò potrà ammirare numerose esposizioni d’arte visuale, installazioni e videoproiezioni. Altre iniziative, con la finalità di incentivare il crowdfunding lanciato sulla piattaforma Innamorati della cultura e di pubblicizzare ulteriormente il Festival, si svolgeranno già nel corso delle settimane precedenti. In particolare si realizzeranno delle maratone con un quartetto di jazz fuzion, la proiezione su schermo di alcune delle opere pittoriche e visuali degli artisti espositori Ruidalsdud.

 

Per ulteriori informazioni

http://www.ruidalsud.com

BARCA - Verso il Museo, per una collezione di Arte contemporanea dell’Accademia di Belle Arti di Bari. Venerdì 17 luglio, ex Convento di Santa Chiara, Mola di Bari

--------------

Venerdì 17 luglio alle 18,30 nel Chiostro dell’ex Convento di Santa Chiara a Mola, sede distaccata dell’Accademia di Belle Arti di Bari, verrà presentato il volume Verso il Museo, per una collezione di Arte contemporanea dell’Accademia di Belle Arti di Bari, edito da Gangemi a cura di Giancarlo Chielli. La pubblicazione, prima di una serie di edizioni, è propedeutica alla costituzione di una Fondazione per la nascita del BARCA, il nuovo museo dell’Accademia ubicato in alcune sale appena ristrutturate al pianterreno che sarà inaugurato ufficialmente in autunno.
L’incontro sarà introdotto dal Presidente dell’Accademia barese Giancarlo Di Paola, dal Direttore Giuseppe Sylos Labini, dal professor Chielli e dal professore e consigliere regionale Alfonso Pisicchio, con la partecipazione dell’Assessore alla Cultura del Comune di Bari Silvio Maselli. Ospite d’eccezione è il Direttore del Museo Madre di Napoli Andrea Viliani, che si confronterà sulla sua esperienza museale anche nell’ottica di possibili collaborazioni istituzionali. Il suo intervento rientra nell’ambito del progetto “Educational Management per l’Arte contemporanea”, curato per l’anno accademico 2014-15 dai professori Antonella Marino e Maria Vinella.
Durante la serata saranno presentati i contenuti del libro, che contiene saggi dei docenti Giancarlo Chielli, Giustina Coda, Isabella Di Liddo, Antonella Marino e Maria Vinella e delle giovani studiose Giulia Panizza e Yamuna Jivana Silvia Illuzzi, su alcuni aspetti della vita culturale della città. In particolare: una ricostruzione dei primi quarant’anni dell’Accademia di Belle Arti di Bari; il passaggio dalla scuola di disegno (1870) all’Accademia di Belle Arti (1970); il dibattito intorno al tema della sede del Museo di Arte Contemporanea a Bari; le vicende di Arte Maggio; la storia del Premio Pino Pascali e un omaggio allo storico dell’arte Pietro Marino. Approfondimenti critici sono inoltre riservati ad otto artisti di valore che hanno insegnato o insegnano attualmente in Accademia: Raffaele Spizzico, Roberto De Robertis, Michele Depalma, Mario Colonna, Mimmo Conenna, Beppe Sylos Labini, Paolo Lunanova, Pippo Patruno, e ad un ex studente di talento prematuramente scomparso, Cristiano De Gaetano. A loro sarà dedicata la prima mostra del Museo BARCA.

Info:080 5566471

 

Il direttore dell'Accademia di Belle Arti di Bari ha approvato i crediti formativi che verranno rilasciati dopo la partecipazione ai workshop ed ai seminari, su richiesta dell'interessato, all'ingresso degli stessi.

Per informazioni, prof.ssa Rosanna Pucciarelli

 

Link al sito del festival