Avvisi

Avvisi di interesse generale

Art.1 Riunione componente sindacale

E’ prevista per venerdì 22 Maggio 2020 la riunione con tutte le sigle sindacali, il RSPP e il medico competente per discutere i protocolli che si rendono  indispensabili per la salvaguardia della salute dei lavoratori e degli studenti.

 

Art.2 Didattica

Si invitano i docenti delle materie teoriche, laddove fosse possibile, a terminare il programma entro il 3 Giugno in modo da consentire agli studenti di potersi concentrare sulle materie laboratoriali.

 

Art. 3 Sessione straordinaria di tesi

La sessione straordinaria di tesi, in programma il 29 Maggio e 3/4/5 Giugno, si svolgerà in telepresenza. Qualora lo studente, o un componente della Commissione, dovesse certificare l’impossibilità di partecipare in telepresenza per ragioni tecniche, ci si riserva l’eventualità di attivare delle postazioni nella sede di Bari nel rispetto delle norme di sicurezza.

Ogni seduta si svolgerà su piattaforma informatica. In essa saranno attivati due "ambienti virtuali di aggregazione": un primo ambiente in cui saranno connessi presidente di seduta, membri della commissione e studenti laureandi; un secondo con presidente di seduta e membri della commissione. In seguito, ai docenti e agli studenti interessati saranno date le istruzioni operative per l'accesso alle sedute.

Ogni seduta si svolgerà secondo la seguente sequenza:

• Nel primo “ambiente”: in apertura di seduta sarà effettuato l’appello dei candidati da parte del presidente (Direttore o docente da lui delegato);

si procederà poi ad esaminare la tesi di ogni candidato:

• relazione del docente relatore per 5’;

• esposizione del candidato per 10’;

• eventuali interventi dei docenti membri della commissione e risposte del candidato per 5’.

Terminato il lavoro pubblico per tutti i candidati della seduta, presidente e membri della commissione si riuniranno nel secondo ambiente virtuale, a loro esclusivamente dedicato, e formuleranno la votazione per ogni candidato. Il presidente e la commissione riaccederanno quindi al primo ambiente virtuale e il presidente proclamerà la votazione di diploma per ogni studente.

 

 

Art. 4 Calendario delle lezioni

Il Consiglio Accademico, riunito il 13 Maggio (verbale n.5) ha deliberato che il Calendario delle lezioni è prorogato di una settimana rispetto al Calendario delle attività didattiche a.a.2019/2020. 

Pertanto, le lezioni termineranno sabato 27 Giugno invece del previsto venerdì 19 giugno.

Dal 29 Giugno fino al 5 Luglio si fermeranno tutte le attività didattiche per consentire agli studenti di prepararsi per gli esami.

 

Art. 5 Calendario degli esami - sessione estiva Luglio 2020

La sessione estiva degli esami di profitto si svolgerà da lunedì 6 Luglio a sabato 18 Luglio.

Il calendario provvisorio degli esami sarà pubblicato il 6 Giugno.

Sarà obbligatorio prenotarsi attraverso apposita piattaforma che si renderà disponibile sul sito dell’Accademia a partire dal 6 Giugno e fino al 15 Giugno. Chi non si prenota per tempo non potrà sostenere l’esame in quanto l’aspetto organizzativo degli esami a distanza è complesso.

Lo studente potrà indicare un solo appello, e, in prima battuta, primo appello o secondo appello.

Successivamente al numero degli studenti che si prenoteranno sarà possibile definire il Calendario degli esami definitivo che sarà reso pubblico entro il 20 Giugno.

Ad oggi, 20 Maggio, il Direttore comunica che gli esami si terranno a distanza.

Agli innumerevoli studenti che tramite Mail, Whatsapp, Messanger contattano la Direzione  ribadisce che è impossibile per chiunque poter dare indicazioni certe e assolute su cosa succederà da qui al 6 Luglio.

Il Direttore, sentito il Presidente a cui spetta l’onere della determinazione della chiusura o apertura dell’Istituto,  si riserva altresì di ripristinare la modalità “in presenza” se nei prossimi 50 giorni la situazione generale legata alla pandemia in corso sarà debellata.

 

Art.6 Linee guida per gli esami a distanza.

Per sostenere gli esami a distanza la Direzione si è attivata per far acquisire ai docenti la firma digitale, indispensabile per la regolarità dell’esame stesso. Essendo tutti gli uffici pubblici in modalità smart working, non è semplice per i professori acquisire la suddetta firma in tempi brevi ma si confida sulla possibilità di essere operativi per il 6 Luglio. La risposta dei colleghi ad oggi è di grande partecipazione e già il 40% dei colleghi è in possesso della firma digitale.

Così come deliberato nel Consiglio Accademico del 13 Maggio (verbale n.5) verrà garantito il doppio appello, con unica variante - rispetto al Regolamento - che in alcuni casi gli appelli di una materia potrebbero essere a distanza di 7 giorni invece che 8 giorni. Si è preferito venire incontro agli studenti in questo modo piuttosto che fare un appello unico, come pure il Regolamento consente.

La Direzione, sentito il Consiglio Accademico, ritiene di dare ampio ascolto ai docenti e agli studenti pertanto le modalità dell’appello a distanza saranno definite dai singoli docenti, all’interno della specifica autonomia didattica.

In linea di massima, per le materie teoriche lo studente verrà interrogato tramite piattaforma Google Meet in presenza di un altro professore e di uno studente, lo stesso che dovrà sostenere l’esame subito dopo. Nel caso ci fosse un solo studente verrà chiamato uno studente della Consulta. Il penultimo studente dovrà aspettare che anche l’ultimo studente sostenga l’esame.

Il voto viene stabilito dai professori che lo comunicheranno allo studente alla fine dell’esame e  invieranno, alla fine della sessione d’esame e comunque lo stesso giorno, una  mail alla casella d posta istituzionale e riservata dello studente. Lo studente potrà  rifiutare il voto entro 24 ore. Se lo studente non rifiuterà o non risponde alla mail, il voto si intende accettato e il verbale con le firme digitali dei docenti verrà  protocollato e avrà valore legale.

Per le materie teorico/pratiche le revisioni che verranno fissate dai professori fungeranno da pre-appelli, pertanto lo studente che avrà già superato le revisioni potrà caricare il materiale dell’esame attraverso apposito link in modo da permettere alla commissione di visionarlo.

Accogliendo la richiesta degli studenti del corso di Pittura del prof. Colapietro, il Direttore comunica che vista la situazione oggettiva creatasi con la Pandemia in corso, gli studenti del corso potranno presentare all’esame due delle tre opere previste perché molti studenti sono impossibilitati a lavorare da casa.

 

 

Art. 7 Calendario della sessione estiva degli esami di diploma - tesi Luglio 2020

La sessione estiva degli esami di diploma - tesi Luglio 2020 - si svolgerà da lunedì 20 Luglio a sabato 25 Luglio. Le condizioni di svolgimento della sessione estiva saranno indicate in una successiva comunicazione, sempre  a causa del monitoraggio costante della Pandemia in corso.

 

Art. 8 Piani di Studio

Lo studente per poter conseguire il Diploma Accademico di Primo Livello deve conseguire 180 CFA complessivi, come espresso dal D.M. 30 settembre 2009, n. 123 (Tabella A – clicca qui per scaricare), di cui obbligatoriamente 36-48 CFA tra le discipline di base e 60-72 CFA tra le discipline caratterizzanti il proprio Piano di Studi: per un totale di almeno 108 CFA (ad. Esempio 36 CFA di base + 72 CFA caratterizzanti, oppure 48 CFA di base e 60 CFA caratterizzanti).

Lo studente per poter conseguire il Diploma Accademico di Secondo Livello deve conseguire 120 CFA complessivi nel Biennio, come espresso nel D.M. n.14 del 09.01.2018 (clicca qui per scaricare il D.M.), di cui obbligatoriamente 12-18 CFA tra le discipline di base e 54-60 CFA tra le discipline caratterizzanti il proprio Piano di Studi: per un totale di almeno 72 CFA (ad. Esempio 12 CFA di base + 60 CFA caratterizzanti, oppure 18 CFA di base e 54 CFA caratterizzanti).

 

Art. 6 Note finali

Fino ad altra comunicazione, le attività didattiche di settembre seguono il Calendario delle attività didattiche a.a.2019/2020 pubblicato sul sito istituzionale.

I docenti saranno in ferie da lunedì 27 luglio fino a lunedì 7 Settembre per 30 gg continuativi.

I docenti potranno usufruire degli altri giorni di ferie spettanti a Settembre, fermo restando il non accavallamento con i giorni previsti per gli esami o tesi.

Ci uniamo al cordoglio per la scomparsa di Luciana Zingarelli, studiosa e storica dell’arte barese, che ci ha lasciato a 70 anni dopo una lunga malattia. La Zingarelli è stata una figura importante per l’Accademia di Belle Arti di Bari. Docente di Storia dell’Arte dal 1976 (prima come assistente del prof. Pietro Marino, poi come titolare di cattedra fino alla pensione), ha rappresentato un punto di riferimento per generazioni di studenti. Severa e rigorosa nell’insegnamento, in tanti ricordano come fondamentale lascito formativo la sua capacità di trasmettere un metodo scientifico di studio basato sull’accertamento preciso delle fonti e un’accurata ricerca bibliografica. Con una specifica attenzione per la storia sociale dell’arte, l’urbanistica, la fotografia e l’illustrazione.

Intensa è stata anche la presenza di Luciana Zingarelli nella storia culturale cittadina. Consulente per casa editrice Laterza, ha contribuito allo studio della storia artistica moderna del territorio. Si ricordano a riguardo la collaborazione alla mostra “Anni Trenta in Puglia”, tenutasi in Pinacoteca provinciale a Bari nel 1977. La ricostruzione di vicende del Teatro Petruzzelli e del Teatro Piccinni (con Vito A. Melchiorre nel 1980). Il saggio “Arte e Istituzioni a Bari fra Ottocento e Novecento” per la Storia di Bari, pubblicato da Laterza nel 1997. E, tra i suoi interventi legati alla cultura visiva del ‘900, il convegno sulla “committenza difficile” per Expoarte a Bari nel 1980, curato con Enrico Crispolti e Vittorio Fagone.

Carissimi colleghi e studenti,

dobbiamo assolutamente ultimare alcuni passaggi importanti per garantire l’avvio della didattica a distanza già lunedì 16 marzo e, più in generale, per alzare il livello di efficienza e credibilità della nostra Istituzione. 

Il settore AFAM è, in questo frangente, considerato alla stessa maniera delle Università tanto che il Ministro si rivolge a noi e agli Atenei con la stessa identica circolare. In questi giorni i Direttori AFAM sono stati più volte contattati dalla segreteria del Ministro e dal Presidente della Conferenza dei Direttori al fine di fornire indicazioni su come stiamo provvedendo all’emergenza in atto.

La tempesta passerà ed io mi sento in dovere di tutelare i colleghi perché ci sono aspetti relativi al nostro dovere – espresso in ore e attività didattica – che devo disciplinare. La didattica a distanza verrà considerata didattica a tutti gli effetti quindi risulterà fondamentale avere i report ricavati da Google Classroom che in questo frangente sostituisce il registro di classe.

Oltre questo, con il prof. Antonio Rollo, abbiamo predisposto un format di comunicazione istituzionale online obbligatorio per tutti i docenti e con lo scopo di dare un servizio di livello universitario agli studenti iscritti e a quelli che, nel prossimo futuro, stanno valutando la scelta post-diploma. 

Il format si basa sulla presenza di un profilo docente composto da una serie di informazioni critiche alla comunicazione della nostra offerta formativa e all’organizzazione della didattica. Non possiamo più procrastinare, ad esempio, nell’indicare nel profilo docente una breve biografia e una foto ritratto, così come per ogni disciplina insegnata una breve descrizione del corso, la bibliografia e le modalità d’esame. Stiamo già lavorando per rendere autonomo il docente, grazie al suo account istituzionale, nell’aggiornamento del proprio curriculum vitae e dei programmi didattici che saranno disponibili come file in formato PDF. 

Tutto questo permetterà di pubblicare nei prossimi mesi, come da Regolamento Didattico, il Manifesto degli Studi 2020/2021 (conosciuto anche come Guida dello Studente), strumento cruciale nella comunicazione della nostra Istituzione e nei processi di Orientamento che, auspicabilmente, faranno crescere il numero di iscrizioni per il prossimo anno accademico.

Tornando al presente dell’avvio della didattica a distanza, è evidente che per le materie teoriche adeguarsi è più semplice mentre rimane la questione delle materie laboratoriali, ma nulla toglie che anche il docente della materia laboratoriale possa inventare soluzioni alternative capaci di assistere gli studenti nello svolgimento dei loro compiti quotidiani in cui la pratica è più presente della teoria. Invito tutti i colleghi ad adeguarsi a queste indicazioni perché il Ministero non considera questa interruzione una vacanza né ferie retribuite quindi sta a noi dimostrare, un domani, che ci siamo attivati e abbiamo svolto, seppur a distanza, il nostro lavoro di alta formazione artistica.

Sta a noi dare un servizio adeguato agli studenti, che ci guardano con speranza.

Cerchiamo tutti di cogliere, nel frangente drammatico, l’opportunità che ci viene data: quella di colmare una distanza tra noi e la “transizione al digitale” che risulta essere fondamentale per un futuro più organizzato e disciplinato. 

In questi giorni è stato attivato, per ogni studente iscritto, un account istituzionale che garantisce l’accesso esclusivo alle lezioni online gestite con Classroom. Questo significa che, pubblicare il codice sul sito, garantisce l’iscrizione ai corsi solo ed esclusivamente agli studenti interni alla nostra Istituzione.

Affinché questo passaggio diventasse realtà è stato lodevole il lavoro svolto dalla Consulta degli Studenti e dai rappresentanti degli studenti delle diverse Scuole.

Sono sempre a disposizione scrivendo all’indirizzo cs@accademiabari.it o attraverso i canali informali come i gruppi Whatsapp e Facebook.

Un video tutorial assiste gli studenti nell’iscrizione alle classi virtuali:

https://youtu.be/y3Svl1wRhZ0

 

Infine, al ritorno da questa  emergenza, tutti i docenti dovranno avere una firma digitale per poter svolgere esami al passo con i tempi e le regole imposte dalla “transizione al digitale”, eliminando il cartaceo. Sono convinto che l’esperienza dell’incerto presente sarà il fondamento per un brillante futuro. Ad esempio, la trascrizione dal cartaceo al computer degli esami blocca per quaranta giorni l’ufficio didattico con una perdita di tempo notevole. Stesso discorso vale per le iscrizioni degli studenti, dove abbiamo già avviato dal mese di Gennaio un rapporto proficuo con Isidata, rivedendo i criteri della collaborazione, al fine di eliminare le code e le attese in sede, proponendo procedure completamente online. 

Appena torneremo alla normalità, avremo una Accademia più veloce ed efficiente. Ne sono sicuro.

Grazie a tutti voi e buon inizio della didattica a distanza.

 

Bari, 14 marzo 2020

Il Direttore

Prof. Giancarlo Chielli

 

IL DIRETTORE

In ragione dell’attuale emergenza sanitaria e in riferimento alle indicazioni del DPCM 4 marzo 2020 e DPCM 9 marzo 2020, in accordo con il Consiglio Accademico e il Consiglio di Amministrazione, 

COMUNICA CHE

da domenica 8 Marzo è stato creato un gruppo di docenti interni esperti che si stanno occupando di gestire l’organizzazione della didattica a distanza, detta e-learning. Il gruppo, coordinato dal Direttore e dal prof. Antonio Rollo (Responsabile della Transizione al Digitale), si avvale della collaborazione dei proff. Damiano Colacito, Michele Giangrande, Raffaele Fiorella e Michele Maielli. 

Secondo le parole della SIREM - Società Italiana di Ricerca sull'Educazione Mediale:

“Si ritiene infatti che oggi l’e-learning possa fornire un valido supporto, ma occorre ricordare che fare didattica online non equivale a trasferire online il proprio insegnamento abituale, con l’unica differenza dei mezzi utilizzati: ogni strumento/ambiente ha le sue caratteristiche di cui deve tener conto il docente che se ne avvale. L’e-learning richiede competenze didattiche specifiche, non sempre possedute dai docenti che hanno, invece, grande l’esperienza di didattica in presenza.”

https://www.sirem.org/la-sirem-per-la-didattica-a-distanza-ai-tempi-del-covid-19/ 

In riferimento alle  linee guida pubblicate dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero dell’Università e della Ricerca, l’Accademia di Bari si trova avvantaggiata in quanto, già dal 2013, ha sottoscritto una convenzione con la piattaforma G Suite for Education per la gestione delle email istituzionali.

https://www.istruzione.it/coronavirus/didattica-a-distanza.html

Adesso è il momento di completare il processo avviato con l’emanazione del Regolamento di Posta Elettronica della nostra Accademia e rendere disponibili a tutti i docenti e a tutti gli studenti le applicazioni dedicate all’e-learning implementate dalla piattaforma G Suite for Education.

Come da indicazioni sindacali, emerse nell’incontro di  giovedì 6 Marzo 2020, con la presenza del Direttore Amministrativo dott.ssa Maria Laura Nardilli, l’uso della mail istituzionale è fondamentale e obbligatorio per i docenti in organico e a contratto e per tutti gli studenti

Si intende completare l’assegnazione dell’account istituzionale entro domenica 15 marzo 2020. 

Per ottimizzare le procedure di accreditamento sono stati realizzati due video tutorial: il primo mostra come attivare l’account istituzionale e il secondo è dedicato alla reimpostazione della password, laddove il docente o lo studente l’avesse dimenticata.

Attivazione account: https://youtu.be/-_CL1RCIiwA

Reimpostazione password: https://youtu.be/G6Erw4TZpG0

Una volta ottenuta la password sarà possibile accedere ai servizi della piattaforma G Suite for Education, come la Posta elettronica e, soprattutto riguardo all’e-learning, all’applicazione Google Classroom, con la quale è possibile creare classi virtuali per la gestione della didattica a distanza asincrona.

Per didattica a distanza asincrona si intende la gestione, da parte del docente, di una classe virtuale attraverso la condivisione di dispense, di link di approfondimento, di video pubblicati su internet e di qualsiasi altro materiale multimediale necessario non solo a trasferire conoscenze e competenze, ma a invogliare lo studente a praticare processi di auto apprendimento e di ricerca personale. Inoltre, l’applicazione Google Classroom permette di assegnare compiti, gestire esoneri con votazione ed altre funzionalità che possono essere esplorate con il passare del tempo e l’effettivo utilizzo.

Ogni classe virtuale, nel caso della nostra didattica ogni disciplina tenuta dal docente, viene identificato da un codice univoco che, comunicato agli studenti, permette a questi ultimi di entrare a far parte dello svolgimento delle lezioni.

Primo accesso a Classroom per docenti: https://youtu.be/vmEkgYpoIEc

L’e-learning si avvale anche di strumenti che permettono una didattica a distanza sincrona. In questo caso si tratta di piattaforme di videoconferenza in cui è necessaria la compresenza in un preciso tempo, proprio come quando si entra in una classe reale. Tra le piattaforme di videoconferenza, analizzate dal gruppo di esperti, è emersa per semplicità d’uso e per completezza delle funzionalità quella messa a disposizione gratuita dal sito Zoom.us. I docenti, che intendono praticare anche la didattica a distanza sincrona, sono invitati a registrarsi al sito indicato e acquisire un identificativo unico e personale che, una volta comunicato alla classe virtuale, permette di calendarizzare degli incontri faccia a faccia (anche se mediati dal video).

Tutorial per il primo accesso a Zoom.us

Al fine di ottimizzare la comunicazione delle lezioni virtuali agli studenti, tutti i docenti sono invitati a comunicare all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. : il codice univoco della classe indicato da Classroom, l’identificativo univoco generato dalla registrazione a Zoom.us, una breve descrizione del corso, gli obiettivi formativi e la bibliografia di riferimento

La piattaforma attualmente dedicata alla gestione dell’orario delle lezioni, sviluppata dal prof. Antonio Rollo, è già in fase di implementazione delle funzionalità atte ad accogliere il codice univoco della classe indicato da Classroom, l’identificativo univoco generato dalla registrazione a Zoom.us, una breve descrizione del corso, gli obiettivi formativi e la bibliografia di riferimento. Tali informazioni saranno fruibili in forma organica da docenti e studenti all’indirizzo web https://www.ababa.academy/hyperorario/

La completa realizzazione dell’estensione della piattaforma dedicata al nuovo orario delle lezioni al tempo del COVID-19 è prevista entro domenica 15 marzo 2020.

In questa prima fase di utilizzo degli strumenti della didattica a distanza sia sincrona che asincrona, pare ovvio che le materie puramente teoriche hanno un vantaggio attuativo in virtù della natura dell’insegnamento stesso. Come già detto “fare didattica online non equivale a trasferire online il proprio insegnamento abituale” ma richiede uno sforzo creativo da parte dei docenti e degli studenti per rendere effettive le nuove lezioni virtuali che ci stiamo accingendo a svolgere. Il vantaggio attuativo di una didattica a distanza delle materie teoriche porta a riformulare il calendario delle lezioni in modo da, una volta ristabilita la sperata normalità, lasciare agli studenti la possibilità di concludere, presumibilmente nei mesi di maggio e giugno, le lezioni laboratoriali in sede.

Per le materie laboratoriali, si rimanda alle indicazioni che i singoli docenti hanno fornito durante il primo semestre e al buon uso degli strumenti che sono stati presentati in questo documento. 

Per la comunicazione sul sito istituzionale è stata creata un’apposita casella di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. affidata ad Angelo Perrini che, risultato vincitore del bando per tecnico informatico alla didattica, gestione delle informazioni del sito web e dei social network Facebook e Instagram, contribuisce a velocizzare i processi di comunicazione tra uffici amministrativi, docenti e studenti, oltre che ad avviare il processo di creazione di un’immagine social della nostra Accademia in vista del cinquantenario della sua fondazione.

Infine, siamo riusciti a fare le graduatorie per i docenti esterni e realizzare l’avvio di circa il 90% delle materie inserite nei piani di studio. La ragione per la quale alcune graduatorie delle materie a contratto  non sono state pubblicate è data dall’impossibilità per alcuni docenti interni di partecipare alle commissioni (in quanto distanti o in quarantena a scopo precauzionale) o semplicemente in attesa di riunirsi a seguito di accesso agli atti dei candidati esclusi.

Laddove sarà possibile, sentito il Consiglio Accademico che si riunirà “virtualmente”, alcuni insegnamenti saranno assegnati a docenti interni, sentita la loro disponibilità.

A tutto questo, mi rendo conto che si aggiunge anche  il problema dei piani di studio ed è del tutto evidente che gli ispettori non verranno a breve. Torno a precisare, comunque,  che gli ispettori dovranno verificare i piani di studio degli anni passati e non quelli in corso. Pertanto gli studenti del secondo anno di tutti i corsi dovranno seguire SOLO ED ESCLUSIVAMENTE gli insegnamenti del piano di studio pubblicati sul sito. Gli studenti del terzo anno dovranno seguire gli insegnamenti del terzo anno ma verificare con il Direttore la congruità dei crediti formativi. 

SI RIBADISCE, a maggior ragione a tutti gli studenti compreso i FUORI CORSO, che ogni studente dovrà verificare che nel proprio piano di studi ci siano un minimo di 48 crediti formativi per le materie di base, 60 CFA per le materie caratterizzanti e 180 CFA complessivi. 

Gli studenti possono porre dei quesiti inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  Si auspica che gli studenti creino gruppi in modo tale da soddisfare tutti coloro che hanno  lo stesso identico problema e, ragionevolmente, evitare di intasare la casella di posta.

In conclusione, sono consapevole che il traghettamento dell’Accademia di Belle Arti di Bari nel cyberspazio è un processo che abbiamo avviato già da tempo grazie alla lodevole iniziativa personale di alcuni docenti più avvezzi ai sistemi informatici e grazie all’entusiasmo dei nostri studenti, giovani nativi digitali, capaci di aprire la mente anche a chi, proprio come me, è nato in un mondo senza il web ed è cresciuto senza gli smartphone. Ribadisco, quindi, che i sistemi che finora hanno permesso a tutti noi di stare al passo con i tempi, mi riferisco ai gruppi Whatsapp, alle videochiamate con Skype, ai gruppi Facebook ed a qualsiasi altra forma di relazione digitale tra docente e studente, possono e devono continuare a supportare la nostra didattica quotidiana. L’intenzione di questo documento è dare delle linee guida comuni e presentarci alle sfide del futuro con la caparbietà e l’intelligenza che contraddistingue la formazione degli artisti di domani.

 

Bari, 11 marzo 2020

Il Direttore

Prof. Giancarlo Chielli

 

Attachments:
Download this file (dpcm 9 marzo 2020.pdf)dpcm 9 marzo 2020.pdf[ ]156 kB
Attachments:
Download this file (ORDINANZA EMILIANO0011.pdf)ORDINANZA EMILIANO0011.pdf[ ]209 kB
Attachments:
Download this file (DPCM_20200308.pdf)DPCM_20200308.pdf[ ]3451 kB

In allegato

In allegato

Attachments:
Download this file (TESI 2020.pdf)TESI 2020.pdf[ ]1953 kB

In allegato

IL DIRETTORE 

Quale misura precauzionale a seguito della vicenda relativa al coronavirus

 Dispone

che le tesi si svolgano alla sola presenza del candidato e dei suoi familiari. Solo a conclusione della discussione della tesi e all’abbandono dell’aula del candidato e dei familiari sarà consentito l’ingresso del successivo studente al fine di evitare l’affollamento dell’aula.

Qualora i candidati e i loro familiari volessero festeggiare non potranno farlo all’interno dell’Istituzione.

In allegato

Attachments:
Download this file (Nomina_commissioni_di_valutazione.pdf)Nomina_commissioni_di_valutazione.pdf[ ]180 kB

In allegato.

Attachments:
Download this file (tesi febbraio 2020.pdf)tesi febbraio 2020.pdf[ ]1856 kB

In allegato

Attachments:
Download this file (prot 345 cessazioni.pdf)prot 345 cessazioni.pdf[ ]503 kB